The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, esclusi tutti i candidati d’opposizione a sindaco di Mosca

Russia, esclusi tutti i candidati d’opposizione a sindaco di Mosca

Mosca, 3 lug. (askanews) – In Russia la commissione elettorale ha registrato cinque candidati per la poltrona di sindaco di Mosca, escludendo tutti i rappresentati dell’opposizione extraparlamentare cha volevano partecipare al voto locale, nel quale nel 2013 l’oppositore Sergei Navalny arrivò secondo dietro il sindaco uscente Sergey Sobianin. Il sindaco, in carica dal 2010, si presenta come candidato indipendente al voto del 9 settembre. Accreditato dal centro sondaggi indipendente Levada del 34% delle intenzioni di voto, dovrà vedersela con un candidato del Partito comunista, due dei nazionalisti LDPR e “Russia Giusta”, oltre che con un candidato dell'”Unione dei cittadini”.

La commissione ha bocciato tutte le candidature dell’opposizione anti-Cremlino, come quella dell’ex deputato Dmitri Gudkov. “Il miracolo non è avvenuto. Sobianin ha deciso di non lasciarmi presentare” ha attaccato su Facebook. “Mosca è ormai un vero sultanato. Considero queste elezioni illegittime e non ne riconosco il risultato”.

A settembre 2013 Sobianin è stato eletto sindaco con il 51,3% dei voti. Il leader dell’opposizione al Cremlino Alexei Navalny aveva fatto rumore arrivando secondo con il 27,2% dei voti. Aveva poi affermato che c’erano stati dei brogli e chiesto un ballottaggio, che gli era stato negato. Dichiarato ineleggibile fino al 2024 a seguito di una condanna giudiziaria, Navalny non ha potuto presentarsi alle presidenziali di marzo, nelle quali ha trionfato senza sorprese Vladimir Putin. L’opposizione anti-Putin è esclusa anche dalla Duma, la camera bassa del Parlamento, dove nel voto legislativo del 2016 non ha vinto alcun seggio.