The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, alcuni giornalisti dovranno dichiararsi “agenti stranieri

Russia, alcuni giornalisti dovranno dichiararsi “agenti stranieri

Mosca, 3 lug. (askanews) – I deputati russi stanno preparando una legge che obbligherà i giornalisti che lavorano per alcuni media a registrarsi come “agenti stranieri”, ha annunciato il vicepresidente della Duma, la camera bassa del parlamento russo. Dallo scorso anno una legge permette di classificare tutti i media internazionali che operano in Russia “agenti stranieri”, su soluzione del ministero della giustizia. Il disegno di legge in discussione alla Duma va oltre, estendendo l’appellativo a tutti i giornalisti che lavorano per quei media. La proposta va votata in seconda lettura la prossima settimana, poi andrà a una terza lettura prima di approdare alla camera alta, dove il via libera da parte dei senatori è scontato, e quindi alla firma del presidente Vladimir Putin. Le persone interessate “dovranno pubblicare delle relazioni sul loro finanziamento e su come spendono il loro denaro”, ha detto Piotr Tolstoy, vice presidente della Duma e firmatario del disegno di legge. Le nuove norme sono necessarie come ritorsione se i diritti dei giornalisti russi verranno violati all’estero. “Prevediamo che questa misure abbiano esclusivamente un carattere di reciprocità” ha dichiarato.

In base a una legge approvata nel 2012, le organizzazioni che beneficiano di fondi esteri e svolgono “attività politica”, definizione volutamente vaga, devono registrarsi come “agenti stranieri” e dichiararsi tali in tutte le comunicazioni e attività pubbliche. A novembre scorso la legge è stata estesa a tutti i media internazionali che operano in Russia, in reazione all’analogo obbligo imposto a RT, emittente controllato dallo stato russo, negli Usa. Le radios Voice of America e Radio Free Europe/Radio Liberty, finanziate dal Congersso usa, così come alteri medi affiliati, sono poi state classificate “agenti stranieri”. La settimana scorsa l’autorità di controllo dei media russi ha imputato France 24 di aver violato la legge sui media, minacciando la catena francese di una sospensione delle attività russe, dopo la messa in mora da parte dell’autorithy media francese di RT France per un servizio sulla Siria.