The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

russia - Ricco deputato dona 50 ventilatori polmonari, ma sono vecchi

A Vladimir, storica cittadina dell'anello d'oro alle porte di Mosca, i magistrati hanno aperto un'inchiesta poiché si è scoperto che 50 ventilatori polmonari in uso presso l'ospedale numero 6 sono in realtà macchine vecchie, prive di certificazioni. I funzionari non hanno identificato pubblicamente il fornitore di questi dispositivi vecchi di 20 anni, ma il sito web ProVladimir ha riportato che l'ospedale potrebbe aver acquistato i ventilatori grazie a Grigory Anikeyev, il deputato più ricco della Duma russa, stando ai dati del 2018. Il 6 aprile la fondazione di Anikeyev, "Pietà e Ordine", ha infatti annunciato di aver acquistato 50 ventilatori e di averli trasferiti al Dipartimento della Salute della regione di Vladimir per la distribuzione agli ospedali locali. Secondo ProVladimir, Anikeyev ha acquistato le macchine per 6 milioni di rubli. Il 14 aprile Anikeyev ha riconosciuto che i ventilatori che ha acquistato sono stati prodotti nel 1999 ma ha promesso un esame tecnico indipendente e ha detto: "Sono nuovi, mai usati prima d'ora, e sono rimasti in magazzino per tutto il tempo", pur sottolineando che "questi dispositivi sono destinati ad essere utilizzati solo in caso di emergenza".  I portavoce dell'ufficio del governatore di Vladimir hanno assicurato all'agenzia di stampa RIA Novosti che l'ospedale numero 6 è dotato di ventilatori in grado di fornire supporto ai pazienti che soffrono di insufficienza respiratoria. I funzionari dicono che i ventilatori dell'ospedale sono stati consegnati da altre strutture mediche, non acquistati. Insomma, se si ricostruiscono tutti i passaggi, viene fuori che Anikeyev avrebbe sì donato 50 ventilatori polmonari alla città di Vladimir, ma a quanto pare vecchi e inutili alla bisogna.