The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Formula 1, 10 positivi al Covid-19 nel GP di Russia: chi sono

Formula 1, 10 positivi al Covid-19 nel GP di Russia. Si tratta di personale ausiliario e non sarebbero collegati alla presenza di pubblico sugli spalti di Sochi

La Formula 1 ha registrato un aumento dei casi di coronavirus negli ultimi giorni, nonostante le strettissime misure di contenimento adottate nella “bolla” del paddock. In base a quanto fatto sapere dai vertici del Circus questo piccolo focolaio non sarebbe collegato alla presenza di pubblico sugli spalti del GP di Sochi, in Russia.

Venerdì è stato annunciato che 10 persone – tutte facenti parte del personale ausiliario – sono risultate positive al Covid-19 tra il 25 settembre e il 1 ottobre. Si tratta di un aumento di tre unità rispetto alla settimana precedente e hanno fatto scattare un piccolo allarme.

La gara di Sochi, infatti, è stata la prima in questa stagione ad avere un numero significativo di spettatori, con la pista aperta a circa 30.000 persone al giorno.

La F1 e la FIA hanno però insistito sul fatto che non c’è alcuna relazione con i risultati degli ultimi controlli, visto che sono sempre rimasti separati rispetto agli addetti ai lavori, conteggiati poi tra i positivi.

Formula 1, 10 positivi al Covid-19 nel GP di Russia: si tratta di personale ausiliario

“La FIA e la Formula 1 possono oggi confermare che tra venerdì 25 settembre e giovedì 1 ottobre sono stati effettuati 1.822 test per il Covid-19 su piloti, team e personale. Tra questi, 10 persone sono risultate positive“, si legge in un comunicato congiunto.

“Coloro che sono risultati positivi erano tutto facente parte del personale ausiliario. Quei casi sono stati gestiti rapidamente ed efficacemente senza influire sull’evento.

“La presenza di tifosi non ha influito su quella condizione in quanto al pubblico non era permesso entrare nella bolla della F1 come da protocollo in vigore“.

Un piccolo campanello di allarme che arriva nel primo week end di pausa dopo l’estate, in attesa di affrontare il Gran Premio dell’Eifel al Nurburgring il prossimo fine settimana.

Anche in Germania, come previsto da norma governativa, ci saranno con un massimo di 20.000 fan autorizzati ad assistere a qualifiche e gara.