The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Russia ritrova l’ex miracolo dell’alto: dopo 9 anni rispunta l’ex primatista russo U20 – Sidorova stellare

MOSCA – finito nell’oblio delle nebbie dell’antidoping e di tutti i magheggi per nascondergli le mancate reperibilità Danil Lysenko, la Madre Russia continua a sfornare altisti di ottimo spessore: dopo Mikhail Akimenko (argento mondiale) e Ilya Ivanyuk (bronzo mondiale), da qualche giorno è esploso un ennesimo uomo da 2.30.

A Mosca è stato infatti il turno di Nikita Anischenkov, classe 1992, capace di pareggiare il suo pb a 2.30. Lo scorso 13 gennaio a Chelyabinsk aveva invece saltato 2.23, mentre bisogna tornare al 2011 (9 anni fa) quando saltò il suo primo 2.30, primato russo U20, anno in cui vinse il titolo europeo Junior a Tallin con 2.27. A 2.30 Anischenkov c’era tornato anche nel 2017: 3 sono quindi le volte che ha toccato quella quota.

Nella stessa riunione, detto del 4.08.75 in solitaria sui 1500 di Yelena Korobkina, desta impressione il 4.80 (miglior prestazione mondiale dell’anno) nell’asta della campionessa mondiale Anzhelika Sidorova che ha poi fallito l’attacco al 4.90. Secondo posto e pareggio del primato personale di Polina Kronoz. classe 1999, con 4.50. Con 4.40 Angelina Krasnova, Olga Mullina e Aliona Lutkovskaya.