The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Volley, Europei 2019: analisi del tabellone. Verso Italia-Francia ai quarti, Russia e Polonia dall’altra parte

Gli Europei 2019 di volley maschile entrano finalmente nel vivo dopo la lunga fase a gironi in cui non abbiamo assistito a grossissime sorprese, si è delineato il tabellone della fase a eliminazione diretta e nel weekend andranno in scena gli ottavi di finale con diverse sfide che sembrano essere già segnate in partenza vista la differenza tecnica tra le due contendenti. La Francia non dovrebbe avere problemi contro la Finlandia, l’Italia dovrebbe regolare la Turchia, Russia e Polonia sono pronte a stritolare Grecia e Spagna, la Serbia è lanciatissima contro la Repubblica Ceca, il Belgio cercherà di essere felice in casa contro l’Ucraina. Sulla carta solo Slovenia-Bulgaria e Olanda-Germania appaiono incerte e aperte a ogni risultato ma attenzione anche alle altre sei partite perché le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Sembra tutto apparecchiato per il quarto di finale tra Francia e Italia a Nantes, una riscossa del match andato in scena nella fase a gironi: una Classica imperdibile che mette in palio un posto nella semifinale da giocare probabilmente contro la Serbia visto che gli slavi si sono inseriti in uno spicchio di tabellone favorevole. Atanasijevic e compagni, oltre alla Repubblica Ceca, incroceranno verosimilmente il Belgio già abbattuto nella fase a gironi. Dall’altra parte del tabellone, invece, sembra tutto pronto per un appetitoso Russia-Polonia ma il confronto in semifinale tra i Campioni d’Europa e i Campioni del Mondo non è così scontato: Mikhaylov e compagni dovranno infatti fare i conti con Slovenia o Bulgaria ai quarti (match da non sottovalutare) mentre i biancorossi trascinati da Wilfredo Leon dovranno prendere con le pinze l’Olanda di Abdel Aziz o la Germania allenata da Andrea Giani. Chi è la grande favorita per la vittoria degli Europei? Sulla carta la Polonia, in seconda battuta la Russia che difende il titolo, un gradino più sotto Italia, Francia e Serbia che sono dall’altra parte del tabellone ma può succedere di tutto.