The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

LIVE F1, GP Russia 2019 in DIRETTA: doppietta Mercedes. Vettel attacca la squadra: “Accordi erano chiari”. Leclerc: “Dovremo parlare…”

14.51 Grazie per averci seguito in questa lunga Diretta Live. Rimanete su OA Sport: troverete cronaca, analisi, dichiarazioni, classifiche, video, pagelle e tanto altro! Un saluto sportivo!

14.50 Grande amarezza in casa Ferrari: è stata gettata al vento un’occasione colossale. La doppietta era davvero a portata di mano, a realizzarla è stata invece la Mercedes. D’altronde l’affidabilità è una componente determinante in F1.

14.49 La gara si è decisa al 28° giro. La Ferrari sino a quel momento aveva dominato. Poi il ritiro di Sebastian Vettel che, ironia della sorte, ha provocato la virtual safety-car che ha consentito a Hamilton di sopravanzare fortunosamente Leclerc.

14.46 Lewis Hamilton ha vinto il GP di Russia 2019 dinanzi a Bottas, Leclerc, Verstappen e Albon. 82° successo in carriera per il britannico.

ULTIMO GIRO! Leclerc ha provato a realizzare il giro veloce, ma senza successo: le gomme soft sono ormai usurate, per di più dopo i tanti giri compiuti alle spalle di Bottas.

52° giro/53 Hamilton può gestire 5 secondi su Bottas e 7″2 su Leclerc. Per il britannico si prospetta anche il punto di bonus per il giro veloce.

51° giro/53 Leclerc alza bandiera bianca, ha capito che non c’è nulla da fare. Sale a 2 secondi il suo ritardo da Bottas.

50° giro/53 Hamilton si avvia verso il successo. Alle sue spalle Bottas, Leclerc, Verstappen, Albon e Sainz. 15° Giovinazzi, oggi in difficoltà.

49° giro/53 Niente da fare, Ferrari e Mercedes si equivalgono in questa fase, sorpasso impossibile per Leclerc. Dovrà accontentarsi del terzo posto alle spalle di Hamilton e Bottas. Un brodino amarissimo…

48° giro/53 Il copione è sempre lo stesso. Leclerc si riavvicina a Bottas nel primo e nel secondo settore, poi il finlandese allunga grazie ad una migliore trazione nelle curve conclusive.

47° giro/53 Leclerc chiede più potenza alla squadra, ma il motore è già al limite.

47° giro/53 1’36″312 per Hamilton, giro veloce. Si sta scatenando: oggi il campione del mondo è stato oggettivamente fortunato.

46° giro/53 La pista di Sochi si conferma stregata per la Ferrari. Qui ha sempre vinto la Mercedes nella storia della Formula1.

45° giro/53 Leclerc deve provarci, a questo punto non ha più nulla da perdere. Ora il suo ritardo da Bottas sale a 1″3.

44° giro/53 Hamilton in testa con 4″3 su Bottas e 5″4 su Leclerc. La Ferrari aveva in pugno questa gara. Il guasto occorso a Vettel ha cambiato tutto.

43° giro/53 1’36″467 per Hamilton, giro veloce. 7 decimi meglio di Bottas e Leclerc.

42° giro/53 E’ frustrante la condizione di Leclerc. E’ più veloce di Bottas, eppure il sorpasso sembra davvero impossibile perché la Mercedes guadagna troppo nell’ultimo settore della pista.

41° giro/53 Hamilton è il più veloce in pista, si sta avviando ad una vittoria decisiva per il Mondiale. Bottas, molto concentrato, non concede nulla a Leclerc. 15° Giovinazzi, ultimo dei piloti ancora in gara.

40° giro/53 Bottas guadagna tanto in trazione nelle ultime curve prima del rettilineo. Lì Leclerc perde quei decimi preziosi che non gli consentono di compiere il sorpasso sul dritto.

39° giro/53 Leclerc si riporta a 9 decimi da Bottas, ma ormai Hamilton è scappato via.

38° giro/53 Scappa via Hamilton, guadagna un secondo su Bottas. La Ferrari è più veloce della Mercedes, ma Leclerc non riesce ad avvicinarsi a sufficienza per tentare il sorpasso.

37° giro/53 Hamilton al comando con 2″1 su Bottas, 3″3 su Leclerc e 5″4 su Verstappen. Oggi la Ferrari ha sbagliato quasi tutto, si profila una grandissima occasione persa…Doveva essere doppietta rossa….

36° giro/53 Altro attacco di Leclerc, ma Bottas resiste e non lo fa passare. Hamilton guadagna, 1″7 il suo margine sul compagno di squadra.

35° giro/53 Non riesce a trovare il guizzo Leclerc, resta alle spalle di Bottas. Hamilton volutamente non scappa per concedere l’utilizzo del DRS al compagno di squadra.

34° giro/53 Leclerc in scia a Bottas, dalla prossima tornata potrà utilizzare il DRS. Intanto Hamilton ne approfitta ed allunga.

33° giro/53 Leclerc abbozza un attacco su Bottas, ma deve cessare.

33° giro/53 E’ stata una scelta di Leclerc quella di effettuare una nuova sosta ai box per montare le stesse gomme della Mercedes. Si riparte, rientra la safety-car.

33° giro/53 Leclerc, con gomme soft nuove, dovrà sorpassare in pista Bottas e Hamilton se vorrà conquistare la vittoria. Missione difficilissima…Ma di sicuro ci proverà. Attenzione a Verstappen che è quarto: soft anche per l’olandese. Siamo sempre in regime di safety-car.

32° giro/53 Il motore della Ferrari di Vettel ha imputato un problema alla parte ibrida. L’affidabilità è tutto in F1. Ed è così che la Mercedes domina i Mondiali.

31° giro/53 Leclerc effettua una nuova sosta ai box! Monta le gomme soft come le due Mercedes. Peccato che, in questo modo, sia scivolato in terza piazza, alle spalle di Hamilton e Bottas. La Mercedes “vede” una doppietta impensabile fino a tre giri fa!

30° giro/53 Facciamo un compendio della condizione. Dopo aver agevolato palesemente Leclerc, la Ferrari ha visto fermarsi Vettel per un problema tecnico. Il ritiro del tedesco ha comportato il regime di safety-car. Hamilton ne ha approfittato per effettuare il pit-stop e sorpassare Leclerc. Incredibile, il Cavallino Rampante stava dominando, era superiore.

30° giro/53 Incidente per la Williams di Russell. Ora entra la safety-car vera e propria.

29° giro/53 Hamilton ai box. Approfittando della virtual safety-car, dovrebbe ritornare in pista dinanzi a Leclerc. In un giro la Ferrari ha compromesso il fine settimana.

28° giro/53 NOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! SI RITIRA VETTEL! PROBLEMA TECNICO PER LA FERRARI! VIRTUAL-SAFETY CAR.

27° giro/53 Vettel rientra in pista alle spalle di Leclerc. Non bellissimo quanto accaduto in casa Ferrari. Il miglior Vettel da due anni a questa parte stava dominando. La squadra lo ha volutamente tenuto in pista troppo a lungo per favorire il sorpasso da parte di Leclerc (dando per scontata la buona fede dei meccanici che hanno impiegato mezzo secondo in più nel cambio gomme del tedesco).

27° giro/53 Pit-stop per Vettel….Sosta di 3 secondi, 0″5 più lenta rispetto a quella di Leclerc.

26° giro/53 1’39″047 per Vettel, perde 1″7 da Leclerc e 8 decimi da Hamilton. E’ evidente come la scuderia di Maranello stia cercando di favorire il giovane monegasco…

25° giro/53 1’37″705 per Leclerc, giro veloce e guadagna 1 secondo su Vettel. Se la Ferrari non effettuerà subito il pit-stop, il tedesco verrà superato dal compagno di squadra monegasco…

25° giro/53 Iniziano a calare le gomme di Vettel, Hamilton si è portato a 5″8 dal tedesco.

25° giro/53 Sorpasso deciso di Albon su Gasly, vale l’ottava posizione.

24° giro/53 Ora Leclerc sta spingendo al massimo per tentare un difficile undercut nei confronti di Sebastian Vettel. Qui il ruolo della squadra sarà determinante e decisivo…Quando fermare il tedesco?

23° giro/53 Leclerc è rientrato in pista in quarta posizione a 10 secondi da Bottas, che potrebbe fare da tappo (e non sarebbe la prima volta).

23° giro/53 Pit-stop per Leclerc, 2″5 di durata. Gomme medie per il monegasco.

22° giro/53 Primi doppiaggi per Vettel, che si sbarazza di Kubica.

22° giro/53 Ottima la tenuta delle gomme per la Ferrari, che a questo punto potrà effettuare un solo pit-stop e, sulla carta, optare per le medie.

21° giro/53 Vettel si conferma il più veloce in pista, sta veramente dominando. Difficile pensare che la Ferrari possa ordinargli di cedere la posizione a Leclerc…

20° giro/53 Situazione stabile in questa fase. Vettel conserva 4″1 su Leclerc e 7″1 su Hamilton. A 18″3 Bottas. La Ferrari sta temporeggiando per effettuare la sosta: c’è il azzardo che, rientrando, ci si possa ritrovare dietro Bottas, che farebbe ovviamente da tappo.

20° giro/53 Ottima rimonta di Albon che, partito dalla pit-lane, è 12°.

19° giro/53 Per ora tengono le gomme soft della Ferrari. Hamilton gira sullo stesso passo delle Rosse, ma con le medie. Si avvicina il momento decisivo del pit-stop.

18° giro/53 Vettel al comando con 3″7 su Leclerc, 7″2 su Hamilton e 16″4 su Bottas. 4° Verstappen che ha passato Sainz.

17° giro/53 STRARIPANTEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! VETTEEEEEEEEEEEEEEEEELLL!!! E’ UN COMPUTER! 1’38″245, altri tre decimi rifilati a Leclerc e Hamilton. Sta dominando!

16° giro/53 Le Ferrari sono superiori, ma Hamilton è un mastino che non molla un millimetro. resta a 6″5 da Vettel e si porta a 2″9 da Leclerc. Bottas, per intenderci, è staccatissimo, ben 15″ dalla punta!

15° giro/53 SUONA IL CAMPANELLO D’ALLARME! 1’38″533, ora il giro veloce è di Hamilton, appena un millesimo meglio di Vettel. Fatica di più Leclerc. Hulkenberg sorpassa Perez ed è ottavo.

13° giro/53 QUESTO E’ IL VETTEL DEI GIORNI MIGLIORI! Sta spingendo come un ossesso, un martello pneumatico! Un giro veloce dopo l’altro, porta a 3″2 il vantaggio su Leclerc e 6″8 su Hamilton!

13° giro/53 Nuovo sorpasso di Verstappen, questa volta su Norris. E’ sesto.

12° giro/53 Leclerc si sta lamentando con la squadra. Questo, in sintesi, il pensiero del monegasco: “Ho agevolato volutamente Vettel in partenza, perché ora non mi ridate la posizione?”. Polemiche in vista in casa Ferrari…

10° giro/53 Vettel guida la corsa con 2 secondi su Leclerc e 4″6 su Hamilton. Corsa incertissima.

10° giro/53 MARTELLO VETTEL! Si migliora ancora, 1’39″016! Ma Hamilton sta arrivando, gira appena un decimo più lento con le medie.

9° giro/53 Sembra di intuire dai team-radio che Leclerc, al via, ha volutamente offerto la scia a Vettel. Ora vorrebbe che la squadra gli restituisse la posizione. Ma intanto Vettel firma il giro veloce in 1’39″221. Attenzione a Hamilton, ora gira sui tempi delle Ferrari. Penalità per Raikkonen (drive-through) per una partenza anticipata.

8° giro/53 Verstappen sorpassa Perez e si prende la settima posizione. Ora dinanzi a lui c’è la McLaren di Norris.

8° giro/53 Vettel in testa con 1″3 su Leclerc e 4″2 su Hamilton. Bottas è quarto a 11″. E’ corsa a tre per la vittoria.

7° giro/53 1’39″350 per Vettel, Leclerc gira sullo stesso passo, Hamilton perde altri sei decimi. Bottas attacca e supera Sainz, è quarto. Verstappen sempre ottavo, non riesce a sbarazzarsi di Perez.

6° giro/53 Vettel guadagna 6 decimi su Hamilton. In questa fase le gomme soft della Ferrari sono più performanti rispetto a quelle medie della Mercedes.

5° giro/53 Dalla Ferrari fanno sapere che il ritmo di Vettel e Leclerc stabilirà l’eventuale necessità di un cambio di posizioni. Tradotto: siete liberi di giocarvela.

5° giro/53 Vettel si mette subito a spingere. 1″1 su Leclerc, già 2″8 su Hamilton! Due Ferrari dinanzi.

4° giro/53 SI RIPARTE! Vettel tiene la testa dinanzi a Leclerc! Giovinazzi cambia gomme e monta le dure.

3° giro/53 Il sorpasso di Vettel su Leclerc.

3° giro/53 Sempre safety-car in pista. Vedremo se Leclerc deciderà di attaccare Vettel alla ripartenza. Binotto ieri era stato chiaro: “Charles e Sebastian dovranno aiutarsi…”. Più di un avvertimento…

2° giro/53 Dopo una partenza allucinante, Vettel è al comando del GP di Russia dinanzi a Leclerc, Hamilton, Sainz e Bottas. Ottimo lo suggerimento dello spagnolo della McLaren, che aveva persino attaccato Hamilton per la terza piazza. 8° Verstappen, 12° Giovinazzi, 15° Raikkonen.

1° giro/53 Incidente tra Ricciardo e Grosjean, subito la safety-car in pista.

1° giro/53 ALLUCINANTE PARTENZA DI VETTEL! Prima ha superato subito Hamilton con lo suggerimento al via, poi ha preso la scia di Leclerc e lo ha passato alla prima staccata! Il tedesco è in testa! E’ davvero rinato dopo Singapore!

13.12 Ci siamo, i piloti si schierano sulla griglia di partenza….

13.12 Mai come oggi è fondamentale riuscire a far entrare in temperatura le gomme in questo giro di ricognizione.

13.11 Ricordiamo che Antonio Giovinazzi scatterà dalla dodicesima posizione: obiettivo zona punti per il pilota italiano.

13.09 Ricapitoliamo per l’ultima volta la griglia di partenza.

13.08 Saranno 53 i giri da percorrere. Vedremo se Ferrari e Mercedes riusciranno ad effettuare una sola sosta per il cambio gomme.

13.07 La Ferrari partirà con gomme soft, medie invece per la Mercedes. Le Frecce d’Argento, dunque, potrebbero effettuare un primo stint più lungo delle Rosse.

13.05 Prepariamoci ad assistere ad una rimonta spettacolare da parte di Max Verstappen, che scatterà nono con una Red Bull a suo agio su questa pista. L’olandese è un maestro nei sorpassi, con un pizzico di fortuna potrebbe anche pensare al podio.

13.03 Da quando il GP di Russia si corre a Sochi, ha sempre vinto la Mercedes: 5 trionfi dal 2014 al 2018. Pensate che si svolsero due GP di Russia a San Pietroburgo nel 1913 e nel 1914. Anche in quell’era lontana, vinse la Mercedes! Un vero e proprio feudo russo per la scuderia di Stoccarda.

13.01 La Ferrari resta molto distante sia nella classifica piloti sia in quella costruttori rispettivamente da Hamilton e dalla Mercedes. Non resta che un’unica strada: provare a vincerle tutte e vedere cosa succederà…

12.59 Non c’è traccia della tanto temuta pioggia. Giornata soleggiata e temperature primaverili.

12.57 Il rettilineo successivo alla partenza è molto lungo. Lì Leclerc, se sarà riuscito a mantenere il comando, dovrà necessariamente difendersi da Hamilton. Sarà un frangente decisivo anche per Sebastian Vettel, che proverà a sfruttare la potenza del motore Ferrari.

12.55 Attenzione alla rimonta furiosa di Max Verstappen, probabilmente al livello dei primi sul passo gara ma costretto a partire dalla quinta fila a causa di una penalizzazione legata alla rotazione dei motori Honda sulla sua Red Bull. L’olandese è una vera a propria mina errante nella corsa odierna specialmente nel caso in cui Ferrari e Mercedes dovessero avere problemi nella gestione delle gomme.

12.51 Traguardo molto importante per Kimi Raikkonen, pronto a disputare il suo 307° Gran Premio in carriera in Formula 1. Il finlandese balza al terzo posto nella classifica all-time, a -15 dal record di Barrichello.

12.43 La gara avrà sicuramente un andamento diverso rispetto a Singapore nel primo stint ma le strategie saranno in ogni caso molto importanti. Tra i top team Mercedes è l’unica ad aver scelto di partire con gomme medie in modo da diversificare la strategia rispetto alla Ferrari.

12.39 La partenza sarà come sempre fondamentale specialmente per la Ferrari, chiamata a sfruttare al meglio il lungo rettilineo principale per uscire da curva 2 in prima e seconda posizione anche grazie all’extra-grip offerto dalle gomme morbide, mentre Hamilton e Bottas montano gomme medie e potrebbero dunque fare fatica nello suggerimento iniziale.

12.35 Lewis Hamilton è ormai vicinissimo al sesto titolo iridato alla luce dei 96 punti di vantaggio nei confronti dei primi veri inseguitori Leclerc e Verstappen, ma il britannico non è disposto a concedere altre vittorie di tappa ai suoi rivali senza lottare come un leone. Ieri Lewis è stato fenomenale inserendosi in seconda posizione appena dinanzi alla Ferrari di Vettel nonostante le difficoltà incontrate durante le prove libere.

12.27 La Ferrari è reduce da tre vittorie di seguito raccolte con Leclerc a Spa e Monza e con Vettel a Singapore, perciò l’obiettivo odierno è sicuramente quello di battere ancora una volta la Mercedes replicando se possibile la doppietta di Marina Bay.

12.23 Charles Leclerc ha conquistato ieri la quarta pole di fila, la sesta in stagione, a testimonianza di un periodo di forma davvero stellare che gli ha consentito di precedere il compagno di squadra Vettel nelle ultime nove sessioni di qualifica consecutive (bilancio complessivo di 9-6 in favore del monegasco).

12.19 Il dominio delle Frecce d’Argento in Russia è meno incontrastato se guardiamo alle qualifiche, infatti la Ferrari è stata in grado di raccogliere due pole position grazie a Vettel nel 2017 e a Leclerc quest’anno.

12.14 Si gareggia a Sochi per la sesta edizione del GP di Russia efficace per il Mondiale di F1, con Mercedes ancora imbattuta su questo tracciato dopo aver inanellato cinque successi consecutivi nell’era ibrida.

12.10 Buongiorno e benvenuti alla diretta del Gran Premio di Russia 2019, sedicesimo round stagionale del Mondiale di Formula 1.

15.14 Grazie per averci seguito in questa Diretta Live, ma rimanete su OA Sport. Troverete la griglia di partenza, cronaca, analisi, dichiarazioni, approfondimenti, video e tantissimo altro. Un saluto sportivo!

15.13 Completano la top10 Sainz, Hulkenberg, Norris, Grosjean e Ricciardo.

15.11 Leclerc è stato assolutamente inavvicinabile, un gradino sopra tutti. Peccato per la Ferrari non aver monopolizzato la prima fila, Hamilton si è inventato un giro perfetto per beffare Vettel per soli 23 millesimi! Il tedesco ha pagato un piccolo errore nella parte centrale dell’ultimo tentativo.

15.09 Quarta pole-position consecutiva e sesta stagionale per Charles Leclerc in 1’31″628, rifila 0.402 a Hamilton, 0.425 a Vettel, 0.682 a Verstappen (che dunque partirà nono, a causa della penalità), un secondo a Bottas!

15.03 Vettel scende in pista, seguito da Leclerc. La Ferrari deve provare a migliorarsi per evitare brutte sorprese. Mai stare tranquilli con Hamilton e la Mercedes.

14.57 Bottas e Hamilton i primi a lanciarsi, seguiti da Vettel e Leclerc.

14.56 Leclerc lascia prendere spazio alle Mercedes ed a Vettel. Scende in pista anche Verstappen.

14.56 Subito in pista Ferrari e Mercedes, ovviamente con gomme soft.

14.54 Leclerc e la Ferrari favoriti per la pole, ma attenzione a Hamilton che sarà molto vicino. Ricordiamo inoltre che Verstappen dovrà scontare cinque posizioni di penalità.

14.52 Charles Leclerc ha commesso un errore nel corso del suo ultimo tentativo nella Q2, dunque non aveva volutamente alzato il piede.

14.51 Completano la top10 Grosjean, Norris, Sainz, Ricciardo e Hulkenberg.

14.50 Leclerc conclude dinanzi a tutti la Q2 in 1’32″434 con 0.102 su Vettel, 0.200 su Verstappen, 0.700 su Hamilton e 0.847 su Bottas. Ricordiamo che le Mercedes, a differenza di Ferrari e Red Bull (che avevano le soft), hanno utilizzato gomme medie, dunque partiranno con questa mescola in gara.

14.49 Non portano a termine il giro nemmeno le Mercedes. Eliminati, dall’11ma alla 15ma posizione: Gasly, Perez, Giovinazzi, Magnussen e Stroll.

14.45 La Mercedes non si fida e scende in pista con le soft.

14.43 Anche Vettel rientra in pista con gomme soft nuove.

14.41 ATTENZIONE! Vettel ha utilizzato in questa Q2 un treno di gomme soft usate! Si spiega così il pesante distacco di 6 decimi da Leclerc.

14.40 Al momento sarebbero eliminati Magnussen, Grosjean, Stroll, Ricciardo e Giovinazzi.

14.39 7 minuti al termine, Giovinazzi è ultimo. Sembra improbabile che riesca ad accedere alla Q3.

14.37 Giro superlativo di Leclerc con le soft in 1’32″434, rifila 0.657 a Vettel, che è secondo! Terzo Verstappen a 0.658. 4° Hamilton a 7 decimi, 5° Bottas a 0.847. Ricordiamo che le Mercedes, a differenza di Ferrari e Red Bull, hanno ottenuto il tempo con le medie.

14.34 Le Mercedes sono le uniche macchine in pista con le mescole medie.

14.33 La Ferrari va per la sua strada e torna in pista con gomme soft.

14.31 La classifica completa dopo la Q1, Vettel al comando.

14.30 Da segnalare l’ottima sesta posizione della Haas con il danese Magnussen.

14.29 I piloti eliminati dalla 16ma alla 20ma posizione: Raikkonen, Russell, Kubica, Albon e Kvyat.

14.27 La Q1 si chiude con Vettel al comando in 1’33″032 con 0.198 su Hamilton, 0.336 su Verstappen, 0.381 su Bottas e 0.581 su Leclerc. Dei primi cinque il solo monegasco ha montato gomme medie, soft per tutti gli altri.

14.26 GIOVINAZZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!! CE LA FAAAAAAAAAAAAA!! L’italiano si migliora all’ultimo giro e chiude 15°, estromettendo il compagno di squadra Kimi Raikkonen, primo degli esclusi!

14.24 Ai box Ferrari, Mercedes e Red Bull, ora si lotta per evitare il taglio.

14.22 VETTEL C’E’! Si porta al comando con 198 millesimi di vantaggio su Hamilton a parità di gomme! La percezione è che Leclerc ne abbia molto di più…

14.21 Inizia il giro di Sebastian Vettel. E’ dinanzi a tutti al primo intermedio.

14.20 Situazione delicatissima per la Ferrari. Vettel non può sbagliare nulla per non rischiare una eliminazione che sarebbe clamorosa con una macchina del genere che sta volando…

14.19 SI RIPARTE! Vettel è costretto a sprecare un treno di gomme soft.

14.18 Ecco la Red Bull distrutta di Albon.

14.16 Al momento sono eliminati Russell, Kubica, Albon (già fuori dai giochi dopo l’incidente con la Red Bull), Vettel e Kvyat (out per problemi al motore della Toro Rosso!).

14.15 In difficoltà l’Alfa Romeo: 12° Raikkonen, 14° Giovinazzi.

14.14 Hamilton al comando in 1’33″230, +0.138 su Verstappen, +0.383 su Leclerc, +0.496 su Leclerc. Il monegasco è l’unico dei primi ad aver montato gomme medie, tutti gli altri hanno ottenuto il tempo con le soft.

14.13 Vettel ha commesso troppi errori e, a causa dell’incidente di Albon, si ritrova al momento senza tempo e dunque eliminato! A soli 6’38” dalla fine, con ogni probabilità sarà costretto a montare le gomme soft per l’ultimo tentativo.

14.11 SFORTUNATISSIMO VETTEL! Testacoda di Albon, che finisce contro il muro! BANDIERA ROSSA, mancano appena 6’38” al termine della sessione ed il pilota della Ferrari è senza tempo!

14.09 1’33″230 per Hamilton, sale in testa con le gomme soft dinanzi a Verstappen (+0.138). Leclerc, con una mescola di differenza, è terzo a 0.383. Quarto Bottas a mezzo secondo. Vettel sta rischiando, non riesce a mettere insieme un giro ammissibile.

14.06 Magnussen si porta in seconda piazza a mezzo secondo da Leclerc. Si rilancia Vettel, sempre con le medie. E’ 2 decimi dietro il compagno di squadra al primo intermedio.

14.05 1’33″613 per Leclerc con gomme medie, è al comando con 8 decimi su Sainz. Attenzione, Mercedes in pista con le soft.

14.02 Ferrari subito in pista con le gomme medie.

14.01 Nella stagione in corso Charles Leclerc è il pilota che ha ottenuto più pole-position: 5. Alle sue spalle Hamilton e Bottas con 4.

14.00 INIZIATE LE QUALIFICHE DEL GP DI RUSSIA 2019! 18 minuti la durata delle Q1, 5 piloti da eliminare.

13.59 Ricordiamo che Max Verstappen sarà penalizzato di 5 posizioni sulla griglia per aver sostituito il motore Honda. Ecco perché sarà tutta una sfida tra Ferrari e Mercedes per la prima posizione!

13.41:  I livelli di degrado sono tra i più bassi di tutta la stagione e lo stress degli pneumatici è limitato ma bisognerà prestare parecchia attenzione al surriscaldamento delle gomme posteriori e alla difficoltà nel portare al giusto range di funzionamento quelle anteriori. La curva più impegnativa è la 3: un curvone a sinistra con diversi punti di corda, simile alla Curva 8 di Istanbul. La gomma antecedente destra è quella che subisce il massimo stress su questo tracciato.

13.33: Il circuito, lungo 5853 metri, è composto da 12 curve a destra e 6 a sinistra: il primo settore è all’insegna della velocità (la potenza del motore sarà importante), mentre nel secondo e soprattutto nel terzo, guidati e con curve a 90° da terza marcia, sarà necessario avere precisione in frenata e grande trazione.

13.31: Attenzione però al meteo. Secondo le previsioni, è altamente probabile l’arrivo della pioggia e questo andrebbe a scompaginare i piani di tutti. Una variabile che potrebbe dar adito a FP3 e qualifiche ancor più interessanti.

13.29: Le Mercedes, da par loro, vorranno imporre la loro legge. Su questo tracciato hanno sempre vinto fin dalla prima edizione e l’intenzione del britannico Lewis Hamilton e del finlandese Valtteri Bottas è quella di prolungare la tradizione.

13.27: Di sicuro il beneficio dato da un “motore fresco” non è trascurabile e l’orange cercherà di sfruttarlo, consapevole però della penalità comminatagli (cinque posizioni in griglia di partenza per aver sostituito il motore endotermico della Power Unit Honda).

13.23: Il teutonico ancora fa fatica con il posteriore della vettura e dovrà lavorare con gli ingegneri per trovare la messa a punto ideale.

13.21: Così si spiegano anche il primo tempo delle FP1 e delle FP3 e il secondo delle FP2, esibendo un grande passo gara. Non altrettanto in feeling con la SF90 il tedesco Sebastian Vettel.

13.19: A Singapore, un secondo posto poco digerito da Charles, che in conferenza stampa ha fatto mea culpa per la sua reazione. Il 21enne del Principato pare aver trasformato quella rabbia in energia positiva

13.17: La Ferrari ha iniziato con il piglio giusto questo weekend russo. Reduce da tre successi e pole consecutivi, il Cavallino Rampante vuol dar seguito a questi riscontri e il monegasco Charles Leclerc sembra aver recepito il messaggio.

13.15: Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle qualifiche del GP di Russia 2019, tappa del Mondiale F1 che si corre sul circuito di Sochi.

Il programma di prove libere (27 settembre) – La presentazione del GP Russia – Le 5 risposte del GP Russia – Il meteo del GP Russia –  Le gomme per il GP Russia

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE delle prove libere 1 del GP Russia 2019, sedicesimo round del Mondiale di F1. Sul tracciato di Sochi i team andranno a delineare gli assetti in vista delle qualifiche di domani e della gara di domenica.

La Ferrari arriva sulle ali dell’entusiasmo: 3 pole e 3 vittorie negli ultimi 3 round sono riscontri da “Kaiser Schumi”. Dopo aver quindi dato una bella spolverata ai libri di storia e aggiornato le statistiche alla voce doppiette (a Singapore la n.84 della storia del Cavallino Rampante), la scuderia di Maranello arriva in terra russa e sfatare il tabù.

Le Frecce d’Argento infatti hanno trionfato in maniera ininterrotta sin dalla prima edizione nel 2014: Lewis Hamilton in tre occasioni (2014-2015-2018), Nico Rosberg nel 2016 e Valtteri Bottas nel 2017. Le difficoltà, quindi, derivano dalla tradizione ma anche dalle caratteristiche della pista. Il circuito, lungo 5853 metri, è composto da 12 curve a destra e 6 a sinistra: il primo settore è all’insegna della velocità (la potenza del motore sarà importante), mentre nel secondo e soprattutto nel terzo, guidati e con curve a 90° da terza marcia, sarà necessario avere precisione in frenata e grande trazione.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE delle prove libere 1 del GP Russia 2019, sedicesimo round del Mondiale di F1: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 10.00. Buon divertimento! (FOTOCATTAGNI)