The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

LIVE Hockey ghiaccio, Finale Germania-OAR (Russia) in DIRETTA: 3-4, i russi vincono all’overtime e si prendono l’oro a PyeongChang 2018!

È uno degli ultimi eventi di questi Giochi, in programma nell’ultima giornata, come da tradizione. Di fronte due squadre differenti. Da un lato i russi, una vera e propria corazzata. L’OAR si è rivelato un rullo compressore, giungendo in finale con il miglior attacco (23 reti) ed una solidità spaventosa, con la possibilità di vendicare la disillusione di Sochi e tornare a vincere dopo il 1992 (anche allora sotto bandiera neutrale). Dall’altro lato c’è la squadra che non ti aspetti, la Germania. Arrivati in Corea senza particolari ambizioni, i tedeschi hanno saputo cogliere al volo le opportunità avute. Prima con la Svizzera ai playoff, poi con la Svezia ai quarti, infine con il Canada in semifinale: tre successi importanti (specie gli ultimi due), che hanno rinverdito i fasti del “Miracle on Ice” di Lake Placid 1980. Ora la concreta possibilità del lieto fine con un’inammissibile medaglia d’oro.

Il modo migliore per chiudere i Giochi. Una finale tutta da vivere, che inizierà alle ore 5.10 italiane, le 13.10 di PyeongChang. Noi seguiremo tutto in tempo reale, aggiornandovi minuto dopo minuto su quanto accade in campo. Buon divertimento con la nostra DIRETTA LIVE di Germania-OAR, Finale del torneo di hockey maschile a PyeongChang 2018!

È stata di Kirill Kaprizov la rete decisiva, punendo la penalità presa dalla Germania. Ha vinto la squadra favorita, ha vinto con merito, ma tanto onore ai tedeschi per il torneo messo in scena. È tutto per questa finale: grazie a tutti per averci seguito e buon proseguimento su OA Sport!

OT 13.30 Si salva la Germaniaaaa! Grandissima azione di Kovalchuk, che ruba il puck e si invola verso la porta ma Aus Den Birken fa un vero miracolo, parando col gambale, steso dinanzi alla sua porta!

OT 15.49 Primi minuti di supplementare molto combattuti. I russi non sono riusciti a trovare la deviazione vincente in mischia dinanzi alla porta tedesca

Intervallo di 15 minuti per rifare il ghiaccio, poi un supplementare di 20 minuti in 4 contro 4 (più ovviamente i portieri) con la regola del sudden death, ovvero chi segna vince!

3T 0.55 GOOOOOOOOOOOOOL! PAREGGIA LA RUSSIAAAAAAAAAAA! PAZZESCO! CON L’UOMO IN MENO! Ancora Nikita Gusev: i russi tolgono il portiere con l’uomo in meno e trovano il gol con Gusev, che risolve in rovescio una mischia furibonda dinanzi alla gabbia tedesca e fa 3-3!

3T 2.11 Penalità per la Russia! Attenzione, potrebbe risultare decisiva. Sergei Kalinin punito per sgambetto: i russi giocheranno per 2 minuti in inferiorità e con un gol da recuperare!

3T 3.16 GOOOOOLLLLLLLLLLL! LA GERMANIA È IN VANTAGGIOOOOOOOOOOOO! INCREDIBILEEEE! Ha segnato Jonas Muller! Dimenticato dalla difesa russa, fa una finta e mette a sedere un difensore, disorientando anche Koshechkin: un gioco da ragazzi poi insaccare in gol! 3-2 per i tedeschi e mancano tre minuti: il miracolo è a un passo!

3T 6.29 GOOOOOOL! PAREGGIA LA GERMANIAAAAAAAAA! CHE GIOCATAAAAAA! I tedeschi si buttano subito in avanti e trovano il gol con il tiro di Dominik Kahun. Siamo 2-2: la finale si accende proprio nei minuti conclusivi!

3T 6.39 GOOOOOOOOOOOL! LA RUSSIA PASSA IN VANTAGGIO, 2-1! Grande magia di Nikita Gusev che praticamente in posizione parallela alla linea di porta ha trovato il gol, mirando alto e trovando il rimbalzo vincente con la maschera di Aus Den Birken

3T 13.52 È lotta selvaggia sulla balaustra! La partita in questo momento sembra bloccata: il tempo stringe e nessuna delle due vuole subire un gol che a questo punto del match potrebbe risultare decisivo

2T 7.00 Gli arbitri hanno prima punito con una penalità di 4 minuti Ilya Kablukov, poi hanno ristabilito la parità numerica. Il russo ha colpito con una gomitata un avversario, colpendo il puck, ma il colpo è stato fortuito

2T 10.28 GOOOOOOOOOOOOL! PAREGGIA LA GERMANIAAAAAAAAAAAA! I russi colpiscono il palo e sul ribaltamento è Felix Schutz a segnare, con la complicità del portiere Koshechkin che ha deviato nella propria porta il disco messo al centro dal tedesco. Ma gli arbitri stanno rivedendo il video dell’azione

2T 13.42 Fase interlocutoria del match. La Russia ha abbassato i ritmi, una volta trovato il vantaggio, la Germania ci prova ma senza mai rendersi realmente pericolosa

1T 0.00 GOOOOOOOOOOOOOL! RUSSIA IN VANTAGGIOOOOO! A 5 decimi dalla fine!! I russi la sbloccano con la conclusione dal centro di Vyacheslav Voinov, che ha battuti Aus den Birken proprio sotto lo scudo. 1-0!

1T 17.37 Si salvano i russi ma i tedeschi si sono fatti vedere in maniera pericolosa, creando scompiglio dinanzi al portiere Koshechkin, bravo a difendersi

5.03 I russi avevano cominciato con una sconfitta con la Slovacchia ma da lì in poi non si sono fermati, battendo Slovenia e USA nel girone e Norvegia e Rep. Ceca nella fase ad eliminazione diretta. Successi netti, in cui l’OAR ha mostrato tutta la sua forza. Diverso il discorso per la Germania, che nel girone ha vinto solo con la Norvegia, agli shoot-out. Poi, nella seconda fase, sono arrivate le vittorie ai supplementari con Svizzera e Svezia e l’impresa con il Canada in semifinale.

5.00 Da un lato ci sono i russi, una vera e propria corazzata. L’OAR si è rivelato un rullo compressore, giungendo in finale con il miglior attacco (23 reti) ed una solidità spaventosa, con la possibilità di vendicare la disillusione di Sochi e tornare a vincere dopo il 1992 (anche allora sotto bandiera neutrale). Dall’altro lato c’è la squadra che non ti aspetti, la Germania. Arrivati in Corea senza particolari ambizioni, i tedeschi hanno saputo cogliere al volo le opportunità avute. Prima con la Svizzera ai playoff, poi con la Svezia ai quarti, infine con il Canada in semifinale. Ora la concreta possibilità del lieto fine con un’inammissibile medaglia d’oro.

ore 4.50 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di Germania-OAR, Finale del torneo di hockey su ghiaccio delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018!