The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Volley, Europei 2017 – La Russia travolge la Slovenia: che prova di forza! Serbia costretta al tie-break dall’Estonia

Volley, Europei 2017 – La Russia travolge la Slovenia: che prova di forza! Serbia costretta al tie-break dall’Estonia

La Serbia ha sudato freddo ed è dovuta ricorrere al tie-brek per sconfiggere la modesta Estonia! Gli slavi, l’altro giorno travolgenti contro la Polonia, si sono trovati addirittura sotto per 2-1 prima di scatenarsi nel quarto set e nel parziale decisivo. I ragazzi di Grbic si sono imposti per 3-2 (25-23; 16-25; 21-25; 25-20; 15-12) e si confermano al comando della Pool A prima dell’ultima sfida contro la Finlandia. I baltici, invece, incappano nella seconda sconfitta al tie-break e le chance di qualificazione ai playoff sono ridotte al lumicino (dovranno battere la Polonia).

La Serbia ha invece ipotecato il primo posto nel girone ma servirà comunque fare punti contro la Finlandia all’ultima giornata. Ancora una volta sono stati determinanti Uros Kovacevic (17 punti, 2 aces e 52% per il martello di Verona) e Nemanja Petric (il capitano timbra 16 marcature). Questa volta è partito titolare l’opposto Aleksandar Atanasijevic ma, dopo due set in apnea (5), l’uomo di Perugia è stato sostituito da Drazen Luburic (11). All’Estonia non sono battuti i 15 muri di squadra (6 di Kreek, 4 di Taeht) e la prestazione degli ottimi Robert Taeht (19), Renee Teppan (17) e Andrus Raadik (14). In serata il match tra Polonia e Finlandia.

CLASSIFICA: Serbia 2 vittorie (5 punti), Finlandia 1 vittoria (2 punti), Estonia 0 vittorie (2 punti), Polonia 0 vittorie (0 punti).

Nuova prova di forza della Russia che, dopo aver demolito la Bulgaria per 3-0, batte anche la Slovenia per 3-0 (27-25; 30-28; 25-22): un punteggio netto nel conto set ma tutti i parziali sono stati estremamente combattuti. La differenza l’hanno fatta la maggior freschezza e concretezza degli uomini di Shlyapnikov nei momenti che hanno indirizzato l’convegno. I russi, infatti, erano sotto 14-16 e 12-16 nei primi due set ma poi sono riusciti a imporsi al termine di lunghe serie ai vantaggi.

A fare la differenza sono stati i 12 muri di squadra e la prestazione di grande sostanza dell’opposto Maxim Mikhaylov, autore di 15 punti (2 aces) con il 57% in attacco. Doppia cifra anche per il centrale Artem Volvich (10 punti, 4 muri) affiancato nel ruolo da Ilia Vlasov (7 punti, 3 stampatone) che ha sostituito Iliyas Kurkaev dopo il primo set. Buona prova dello schiacciatore Ditrii Volkov (12, 43%) in coppia con Yury Berezhko (8). La sorpresa però è arrivata dalla cabina di regia dove non è stato schierato Alexander Butko ma Sergey Grankin: cambiando il palleggiatore la Russia è riuscita a vincere ugualmente.

Alla Slovenia non è bastato l’opposto Toncek Stern (14), buona prova dello schiacciatore Alen Sket (13) affiancato da Tine Urnaut (10, solo 36% in attacco).

La Russia ha sostanzialmente ipotecato il primo posto nella Pool C (dovrà sbrigare la formalità Spagna all’ultima giornata). I vicecampioni d’Europa, invece, si giocheranno il secondo posto nello scontro diretto finale contro la Bulgaria. Questa sera andrà in scena proprio la sfida tra gli iberici e la formazione di Sokolov.

CLASSIFICA: Russia 2 vittorie (6 punti), Slovenia 1 vittoria (3 punti), Bulgaria 0 vittorie (0 punti), Spagna 0 vittorie (0 punti). Questa sera (ore 20.30): Bulgaria vs Spagna.