The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Tutta la storia dei russi e della cassa di soldi e diamanti dell’ex tesoriere della Lega

Ieri Il Fatto Quotidiano è tornato a raccontare la genesi della vicenda dell’ex tesoriere della Lega e le casse della Costa d’Avorio con milioni di euro in banconote da cento. Tutto parte da Francesco Belsito e da un messaggio che alcuni, forse cittadini russi, recapitano al giornale: “Vi dico un numero, 49. Venite a Mosca, loro hanno tutto, foto, video. Ho dei file, non sono tanti, però già dimostrano molto. Ci troviamo in un alloggio, magari non al Metropol”. La storia che lambisce la Lega, raccontata in Sono le Venti di Peter Gomez, parte da due documenti:

Insomma, la vicenda parte da una vendetta, ma la versione di Belsito è diversa e comincia con un avvocato ivoriano che prometteva di dargli in gestione parte di un patrimonio da 200 milioni di dollari. “Sono stato io ad avere l’idea di un import-export di maschere dal Paese, in attesa di concretizzare gli altri affari”.

A rendere la vicenda ancora più misteriosa ci sono il prezzo del trasporto (120mila euro, un’enormità) e la versione di Belsito, che dice di aver perso soldi perché ha acquistato tutto “a scatola chiusa”. Ma chi butterebbe una cifra del genere senza sapere nemmeno a chi vendere gli oggetti? Il punto più interessante però è il messaggio in cui si parla dei 49 milioni della Lega. E i due milioni di euro chiesti per avere i documenti. Davvero è finito tutto in Russia?