The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Biathlon: a Oberhof la Russia vince la staffetta mista, Italia settima

Kaisheva, Mironova, Loginov e Latypov riportano dopo un lungo digiuno la Russia sul gradino più alto del podio. L'Italia, senza Hofer e Wierer che disputeranno la Mixed Relay, è buona settima tra alti e bassi.

Nella frazione di lancio riesce ad avvantaggiarsi Anais Chevalier (0+0) che porta la Francia al cambio con 11 secondi di vantaggio sulla statunitense Egan (0+2) e Vanessa Hinz (0+0). Tandrevold (0+1), Persson (0+2) e la lettone Bendika (0+2) sono a una ventina di secondi. Più attardata la russa Kaisheva (0+3) a 30 secondi, la bielorussa Alimbekava (1+3) a 56.8. Irene Lardschneider è con le prime fino al poligono in piedi dove pasticcia con il caricatore e con un 0+2 è diciassettesima a 1.16.0.

Denise Herrmann si pone all'inseguimento di Justine Braisaz scrollandosi di dosso la statunitense Reid. Nella sessione a terra si ritrova a girare Elvira Oeberg trasformando la gara in salita per la Svezia. Qualche ricarica in piedi non cambia sostanzialmente la condizione se non per il ritorno di una eccezionale Mironova (0+0) che si riporta sulla Francia. Al cambio di metà gara la Russia ha 8 secondi di vantaggio su Braisaz (0+2) e Herrmann (0+2). Roeiseland (0+3) con la Norvegia è quarta a 12 secondi. Elvira Oeberg (1+5) è dodicesima a 1.08.7, Lisa Vittozzi (0+1) quattordicesima a 1.30.9.

Dopo la sessione di tiro a terra Loginov, Dale e Doll si ritrovano insieme con 10 secondi di vantaggio su Fabien Claude. Il tedesco non regge il ritmo del duo russo-norvegese ma limita i danni nella sessione di tiro in piedi. All'ultimo cambio Loginov (0+2) si presenta con un vantaggio di 3.6 su Dale (0+1), 10.9 su Doll (0+2) e 18.3 su Fabien Claude (0+4). Le grandi frazioni di Kruchinkina (0+0) e Bocharnikov (0+1) rilanciano la Bielorussia in quinta posizione a 24.5. Anche Nelin (1+4) gira e la Svezia è dodicesima scavalcata anche da Thomas Bormolini (0+1) che riporta l'Italia all'ottavo posto a 1.16.7.

Il russo Latypov mantiene la testa dopo il primo poligono con 15 secondi su Fillon Maillet, Peiffer e Laegreid e il podio sembra ormai discorso a quattro. E' la freddezza di Fillon Maillet (0+0) ad avere la meglio in piedi, ultimo poligono dal quale esce con 7.6 di vantaggio su Laegreid ((0+2) e 9.3 su Latypov (0+2) per un finale al cardiopalma dove il primo a cedere è proprio il francese. 

Vince la Russia con 0.7 sulla Norvegia e 12.1 sulla Francia. Dominik Windisch (0+4) porta l'Italia in settima posizione a 1.58.8.