The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia martoriata da devastanti incendi: diversi morti, cimitero bruciato a Severodonetsk [FOTO E VIDEO]

Terribili le immagini e video che arrivato dalla Russia, in merito a vasti incendi che in questi giorni hanno devastato la regione di Luhansk

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota in merito a vasti incendi che in questi giorni hanno devastato la regione di Luhansk, in Russia, causando diversi morti:

Informazioni operative sull’estinzione degli incendi boschivi nella regione di Luhansk: ci sono morti! Sul territorio della regione di Luhansk, gli incendi boschivi si stanno estinguendo nei distretti di Novoaydarsky, Starobelsky e Stanichno-Luhansky, dove, a causa di forti raffiche di vento, il fuoco si è propagato. La condizione più difficile si è sviluppata lungo la linea di demarcazione da Stanytsia-Luganskaya a Severodonetsk, dove gli incendi boschivi sono diventati minacciosi in 22 insediamenti.

Secondo stime preliminari, l’area stimata coperta dall’incendio è di circa 9,3mila ettari. In totale, 1mila 229 persone e 204 unità sono state coinvolte nell’estinzione. attrezzatura, compreso da: GSChS – 516 persone, 107 unità attrezzature (regioni di Lugansk, Donetsk, Dnepropetrovsk, Zaporozhye, Kirovograd, Poltava e Kharkov); Forze armate – 148 persone, 14 unità. tecnologia; Azienda Forestale dello Stato – 60 persone, 56 unità tecnologia; Polizia nazionale – 500 persone, 22 unità tecnologia; altre autorità – 5 persone, 5 unità. tecnologia. A seguito degli incendi, 4 persone sono morte (3 civili, 1 operaio forestale) e 10 persone sono state ricoverate in ospedale. Secondo i dati operativi, 120 persone sono state evacuate.
Perdite, numero di edifici e strutture distrutti e danneggiati – da specificare dalle autorità locali. Il lavoro viene svolto 24 ore su 24 in tutti e 6 i fuochi principali. Il coordinamento delle azioni delle forze sul luogo dell’incendio è svolto dalla sede per l’eliminazione delle conseguenze dell’emergenza. Kharkov 1654″.