The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, lanciato razzo Soyuz dalla nuova base di Vostochny: persi i contatti con uno dei satelliti, “precipitato nell’Atlantico”

Il satellite meteorologico Meteor-M 2-1 potrebbe essere precipitato nell'Oceano Atlantico insieme al blocco di accelerazione a cui era agganciato

Un razzo Soyuz è stato lanciato questa mattina dal nuovo cosmodromo russo di Vostochny, nella regione dell’Amur, nell’Estremo oriente russo: il satellite Meteor, tra i 19 che avrebbe dovuto mettere in orbita, non sarebbe però arrivato all’altitudine giusta e non ha stabilito contatti dopo il suo rilascio.

“Non si è riusciti a stabilire un contatto con il satellite per la sua assenza dall’orbita designata. Sono in corso analisi della condizione“, ha dichiarato un portavoce dell’agenzie spaziale russa Roscosmos.

Il satellite meteorologico Meteor-M 2-1 potrebbe essere precipitato nell’Oceano Atlantico insieme al blocco di accelerazione ‘Fregat’ a cui era agganciato: lo sostiene una fonte nell’industria missilistica e spaziale russa, citata dall’agenzia Interfax. “L’oggetto non e’ stato individuato in orbita. Comunque non si registrano tracce di esplosioni. Potrebbe essere caduto nell’Oceano Atlantico“.

Il lancio del Soyuz-2.1b è avvenuto alle 06:41 (ora italiana).

Il primo lancio da Vostochny era avvenuto il 28 aprile del 2016, con un giorno di ritardo sul previsto.