The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Uyba, andata e ritorno alla Reggia di Caserta. Giovedì la Campagna di Russia

CASERTA – Nella diciannovesima giornata del campionato di A1 femminile, la Unet e-work Busto Arsizio, scesa in campo alle ore 15.30, si impone quasi senza sudare 0-3 (17-25, 9-25, 13-25) nella palestra della malcapitata e chiacchierata Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Coach Lavarini concede molto tempo in campo a tutte le sue farfalle, compresa Francesca Piccinini che ritrova spazio dopo i problemi al polpaccio. Il match è senza storia con una differenza talmente ampia tra le due squadre da rendere la partita (Herbots segna 14 punti) solo una formalità. I tre punti conquistati in un’ora di gioco permettono alle farfalle di patron Pirola, protagoniste di una trasferta in treno in versione toccata e fuga, di consolidare il secondo posto in classifica e preparasi alla lunga trasferta infrasettimanale in Russia per la Coppa Cev.

Terminal

Il primo set vede le farfalle sempre avanti (5-9 e 8-15) con le casertane che però non vogliono mollare (13-16). Il finale è solo biancorosso con il punto decisivo di Bonifacio (17-25).

Nel secondo set le bustocche scappano subito via (prima 5-9 e poi 5-14). Il destino del set è segnato; Lavarini procede con un estremo turnover e l’ace di Herbots vale il rapido 9-25.

Bici trova un primo vantaggio importante 8-13 e, di fatto, spegne le velleità delle campane. Il resto del match è solo attesa della definizione finale del punteggio: 13-25.

Check in

Parlare di volley giocato non ci sembra corretto e, anche per questo, sono ancora più da applaudire i sei tifosi biancorossi degli Amici delle Farfalle (raggiunti in loco da un altro tifoso dal Lazio a comporre la versione bustocca de “I magnifici 7”) partiti all’alba in treno da Milano per seguire, nella trasferta di campionato più lunga dell’anno, le proprie beniamine. Una passione sconfinata…

Check out

Non ci piace infierire e non abbiamo intenzione di farlo, ma, nella stanza dei bottoni, qualcuno si dovrebbe chiedere come si è potuti giungere ad una condizione così paradossale ed assurda come quella di Caserta, senza praticamente batter ciglio. La squadra campana di patron Turco nella passata stagione ha conquistato con merito sul campo la A1, ma da quel momento sono sorti solo grandi dubbio: già in estate, con la campagna acquisti partita in grande ritardo e con la stentata approvazione concessa al PalaVignola; quindi nel girone d’andata (in cui ad onor del vero la Volalto 2.0 si è barcamenata senza sfigurare) con la “cacciata” natalizia: atlete licenziate in tronco con giustificazioni tutte da verificare, altre giocatrici che se ne vanno da un giorno all’altro, altre ancora annunciate e mai arrivate; ed infine nel girone di ritorno con quello che stiamo purtroppo vedendo: in campo vanno tre giocatrici esperte (Ghilardi, Dalia e Harris), il secondo libero (Ameri) schierato come schiacciatrice e per il resto tre ragazze provenienti dal settore giovanile. Inutile aggiungere altro…

To declare

Coach Stefano Lavarini: “Le ragazze hanno fatto una buona gara. È difficile programmare il lavoro con tutti i viaggi e le partire ravvicinate, dobbiamo ottimizzare i tempi e fare sempre tutto con la massima intensità possibile”.

Boarding

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta-Unet e-work Busto Arsizio: 0-3
(17-25, 9-25, 13-25)
GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Dalia 2, Ameri 3, Ghilardi (L), Harris 7, Trevisiol, Misceo 5, Chianese, Mastroianni, Mazzoni 6. All.: Malcangi, 2°: Di Rauso.
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Washington 9, Bici 7, Herbots 14, Wang, Gennari 9, Cumino 1, Orro 1, Leonardi (L), Villani 6, Lowe 2, Piccinini, Bonifacio 2, Berti 8. All.: Lavarini, 2°: Musso.

From to… Russia with love

Campagna di Russia per le farfalle di coach Lavarini che, giovedì 20 febbraio alle 17.00 (ora italiana) saranno in campo a Kazan con la temibile Dinamo per i quarti di Coppa Cev.