The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Meteo: IRRUZIONE FREDDA DALLA RUSSIA, conseguenze per l’ITALIA, ultimi AGGIORNAMENTI

Aria molto fredda di matrice continentale si propaga dalla Russia verso l'Europa centrale, avrà delle conseguenze anche sull'Italia.

GELO RUSSO IN ARRIVO - L'affondo artico continentale di matrice russa che si sta dirigendo verso l'Europa centrale non avrà come obiettivo principale l'Italia ma i Balcani, la Grecia e la Turchia. Questo il responso quasi conclusivo ma ormai più che probabile dei modelli matematici a pochi giorni dalla previsione.L'aria fredda dilagherà anche verso l'Italia ma le conseguenze saranno molto diverse da quelle che si sarebbero avute se la saccatura avesse puntato verso il Mediterraneo centrale. Allora cosa dovremo aspettarci per l'evoluzione dei prossimi giorni? Andiamo per gradi a iniziare dalla giornata in corso.

MERCOLEDÌ - Il fronte più avanzato abbonato al vortice freddo presente sulla Scandinavia meridionale raggiungerà le nostre Alpi entro fine giornata portando delle nevicate anche abbondanti e fino a bassa quota sui settori Alto Atesini maprevalentemente oltre confine in quanto l'aria fredda resterà bloccata dai rilievi, nel contempo il resto della Penisola risentirà di tempo buono o discreto a scanso di qualche annuvolamento irregolare sulle Isole Maggiori e sulla Calabria tirrenica. Il contesto climatico vedrà le temperature aumentare al Nordovest e in maniera più contenuta anche sul resto della penisola. Forti venti di maestrale soffieranno sulla Sardegna e la Sicilia.

GIOVEDÌ - L'aria fredda comincerà ad affluire sull'Italia entrando dalla porta della Bora soprattutto nella seconda parte della giornata. I contrasti termici con la superficie del Mare Adriatico formeranno una linea di instabilità che porterà nubi e locali piovaschi lungo l'Adriatico e sul basso Tirreno con nevicate in calo di quota tra la sera e la notte sull'Abruzzo e sul Molise con possibilità di fenomeni nevosi deboli ma fino a bassa quota. Sul resto della Penisola le condizioni saranno migliori ad esclusione delle Alpi di confine centro occidentali dove continuerà a nevicare fino a bassa quota. Le temperature inizieranno a diminuire a cominciare dal Nordest ma le massime saranno ancora localmente al di sopra delle medie soprattutto al Nordovest. I venti soffieranno forti tra Maestrale e Tramontana fino a Grecale lungo l'Adriatico.Bora sul Triestino.