The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Russia si conta in attesa della verità per Tokyo

Si sono conclusi a Kazan i campionati russi in vasca corta con Maria Kameneva autrice complessivamente di 6 vittorie e un secondo posto. Nello sprint in 23″70 è un po’ la risposa al femminile di Vladimir Morozov, che è reduce dalla Coppa del Mondo trionfale e 150.000 dollari in banca. Nei 1500 Yaroslav Potapov ha vinto i 1500 in 14’35″23, Svetlana Chimrova i 100 delfino in 57″49, Klement Kolesnikov nei 200 dorso va più lento di Mora (1’50″45) in 1’52″64 ma è reduce dal camp prima di concorrere nella Champions Isl negli Usa ed è secondo solo alla Kameneva per vittorie (4-31), seguito da Arina Sukova (4-2-2) e Grinev (4-2-1). Sono questi i nomi con Chupkov, Rylov e Minakov i volti dei protagonisti principali di una nazione che aspetta ancora di sapere se ci sarà davvero a Tokyo vista l’annosa e sistematica vicenda con la Wada per le presunte manipolazioni nel laboratorio di Mosca. Un conflitto di cui il Cio moneta le conseguenze dopo la riammissione post PyengChang. Dal caso meldonium ai dati controversi, la Russia – bandita ancora dalla Iaaf che sì è stata efficace come risposta – non può rimanere ancora in questo clima di sospetto prima dei Giochi. Per sè e per gli altri. A cominciare dai prossimi doppi Europei. E infine: dov’è finita la Efimova?