The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Perché la Russia avrebbe aiutato Donald Trump?

giovedì 22 febbraio 2018

Caro Beppe, e` notizia di questi giorni dei tredici russi incriminati per presunte interferenze nelle elezioni americane del 2016. Se queste accuse siano vere, lo vedremo in futuro, non e` questo l'oggetto della mia lettera. Sui giornali italiani e internazionali trovo molte informazioni riguardo al come e cosa questi individui avrebbero fatto, con tanto di nomi dei tredici personaggi. Quello che non riesco a capire, e neppure uno mi sembra averlo spiegato in maniera convincente, e` perche` lo abbiano fatto. Che vantaggi avrebbero tratto i russi da una vittoria di Trump piuttosto che della Clinton? Lo hanno fatto solo per soldi? Lo hanno fatto cosi` per fare un po` di casino? Per destabilizzare gli Stati Uniti? E se si` con quale scopo? La Russia non mi sembra ancora in grado di riprendere quel ruolo di antagonista principale degli USA come ai tempi dell'Unione Sovietica; nel frattempo il mondo e` cambiato totalmente, quindi mi sembra a sufficienza improbabile che cio` diventi possibile, almeno sul corto e medio termine. Vogliono destabilizzarli per indebolirli a vantaggio di altri paesi piu`"amici" dei russi? Qual e` la tua opinione in proposito?

Vladimir Putin considera la dissoluzione dell'Unione Sovietica "la più grande catastrofe  geopolitica del ventesimo secolo": lo ha detto, nel 2005. Quel dramma ha delle cause, ai suoi occhi. Non l'assurdità e l'incapacità del socialismo reale, ma le manovre delle potenze Occidentali, vale a dire Stati Uniti e Unione Europea.

 

Tutto quello che, oggi, indebolisce queste democrazie viene visto come una forma di rivincita. E cosa indebolisce una democrazia, in questi anni, più del successo di movimenti populisti o personaggi anti-sistema? Ecco perché qualcuno, in Russia, ha aiutato Donald Trump, ha spinto la campagna per Brexit, ha sostenuto Marine Le Pen in Francia, vede di buon occhio la Lega e il Movimento 5 Stelle (che ricambiano la simpatia).