The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Coronavirus, OMS: "Russia ha condiviso dati su prime due fasi test clinici del vaccino Sputnik V"

https://it.sputniknews.com/scienza-e-tech/202010069622678-coronavirus-oms-russia-ha-condiviso-dati-su-prime-due-fasi-test-clinici-del-vaccino-sputnik-v/

L'OMS ha reso noto che la Federazione Russa ha messo a disposizione i dati preliminari delle prime due fasi di sperimentiazioni cliniche svolte sul vaccino Sputnik V.

La Federazione Russa ha condiviso con l'Organizzazione Mondiale della Sanità i dati relativi alle prime due fasi dei test clinici sul vaccino per il coronavirus Sputnik V. A riferirlo è stato il consigliere dell'Ufficio Regionale del Pacifico Occidentale dell'OMS Socorro Escalante.

"Di nuovo sul vaccino russo, un aggiornamento dall'ultimo briefing. Al tempo ci trovavamo ad una fase molto preliminare della discussione tra l'OMS e l'autorità regolatoria della Russia, ora sappiamo che la Russia ha già condiviso i propri dati relativi alla fase I e alla fase II dei test clinici con l'OMS, e l'autorità regolatoria stessa ha già fornito l'approvazione condizionata per il vaccino. Oltre a ciò, non disponiamo di informazioni sulla fornitura di tali vaccini in altri paesi", ha dichiarato Escalante.

Alla fine di settembre il direttore regionale europeo dell'OMS, Hans Kluge, aveva ringraziato la Russia per i suoi "eccellenti sforzi profusi nella creazione di un vaccino sicuro ed efficace".

Il funzionario aveva espresso fiducia circa il fatto che i test clinici post-registrazione avrebbero avuto successo e ha ringraziato tutti i volontari che hanno dato il proprio consenso per prendere parte alle sperimentazioni.

Nei giorni scorsi il ministro della Salute della Federazione Russa Mikhail Murashko ha definito "incoraggianti" i test post-registrazione del vaccino russo anti-Covid Sputnik V.

Vaccino russo Sputnik V

L'11 agosto il Ministero della Salute russo ha registrato il primo vaccino al mondo contro il COVID-19, sviluppato dall'Istituto Gamaleya e prodotto insieme al Fondo Russo per gli Investimenti Diretti. E' stato chiamato Sputnik V. Il vaccino prevede l'iniezione di 2 dosi con un intervallo di tre settimane.

I test clinici post-registrazione del vaccino contro il coronavirus sono iniziati a Mosca il 7 settembre ed i primi volontari sono stati vaccinati il ​​9 settembre.

Complessivamente 40mila volontari hanno preso parte allo studio, di cui 10mila hanno ricevuto un placebo, necessario per testare l'efficacia del vaccino.