The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia militarizza il circolo polare e USA si accingono a lasciare il trattato nucleare

La Russia sta costruendo una sua presenza militare nell’Artico, ha riferito il segretario generale della NATO in un’intervista a Die Welt. Secondo lui, la Russia a ha riaperto quelle che erano le basi militari sovietiche “precostituite”, ha schierato nuovi radar e armi e sta reintegrando e modernizzando la sua flotta di unità rompighiaccio.

Stoltenberg ha anche osservato che le esercitazioni militatri "West-2017", tenutesi nello scorso settembre, sono state parzialmente organizzate nella zona del circolo polare artico. Questa informazione è stata confermata dal ministro della Difesa russo, Sergey Shoigu.

"Gli alleati stanno seguendo da vicino gli sviluppi del posizionamento delle truppe russe nell'Artico. L'alleanza conferma che eventuali disaccordi e dispute territoriali tra la Russia e i paesi limitrofi saranno risolti attraverso il dialogo e la diplomazia", ha affermato il Segretario generale della NATO.

In precedenza si è appreso che la Russia prevede di rispondere al probabile ritiro degli Stati Uniti dal trattato INF (nucleare su ICBM) collocando missili balistici ICBM nell'Artico. Successivamente, il ministero della Difesa russo ha annunciato l'intenzione di creare una nuova divisione di difesa aerea, che sarà anche basata nella regione artica.