The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Telefonata Russia-Italia sulla Libia, avanti sulla strada del dialogo con tutte le forze politiche

Il vice ministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov e l’ambasciatore dell’Italia in Russia Pasquale Terracciano hanno avuto oggi una conversazione telefonica in cui hanno discusso la crisi politica in Libia.

Come reso noto dal ministero degli Esteri russo, il 25 maggio si è svolta una conversazione telefonica tra il rappresentante speciale del presidente russo per il Medio Oriente e i paesi africani Mikhail Bogdanov e l'ambasciatore italiano a Mosca Pasquale Terracciano.

In un comunicato del dicastero russo viene sottolineato che questa conversazione segue un dialogo tra i capi dei ministeri degli Esteri dei due paesi, tenutosi lo scorso 19 maggio, sulle problematiche di soluzione della crisi libica sulla base dei punti accordati al summit di Berlino e della risoluzione 2510 del Consiglio di Sicurezza ONU.

“Sono state confermate l'importanza e la rilevanza dei contatti di Mosca e Roma con tutte le principali forze politiche in Libia nell'interesse di una rapida cessazione delle ostilità e avvio di un processo politico infra-libico inclusivo”, si legge nel comunicato.

I ministri degli Esteri della Russia e dell'Italia Sergey Lavrov e Luigi Di Maio hanno avuto uno scambio di vedute sulle questioni internazionali il 19 maggio, prestando particolare attenzione alla risoluzione della crisi libica.

La crisi libica

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, in Libia è precipitata nell'instabilità. Ora nel paese ci sono due governi: il parlamento eletto dal popolo si trova a est e a ovest, nella capitale Tripoli, il Governo di Accordo Nazionale, formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione europea.

Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'esercito del maresciallo Khalifa Haftar.