The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia avvia sviluppo di missili a medio e corto raggio in risposta speculare ad azioni USA - Lavrov

La Russia ha avviato lo sviluppo di missili a corto e medio raggio come risposta speculare alle azioni statunitensi, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov alla conferenza per la non proliferazione (di armi nucleari) a Mosca.

"Dal momento che gli Stati Uniti hanno già iniziato a realizzare missili terrestri a corto e medio raggio, noi, come annunciato dal presidente  Vladimir Putin, agiremo in modo speculare", ha detto Lavrov.

"Allo stesso tempo, al fine di mantenere una finestra di opportunità per trovare soluzioni per il sostegno e la prevedibilità nel settore missilistico, la Russia ha deciso di non sostituire i sistemi (missilistici) a medio e corto raggio terrestri fino a quando una simile classe di missili di fabbricazione americana non verrà dispiegata in una regione", ha detto il Ministro russo.

Ha anche annunciato che gli Stati Uniti agiscono in maniera apertamente provocatoria, chiedendo l'adesione della Cina ai negoziati tra Mosca e Washington come condizione per il dialogo sul trattato START.

"È francamente provocatorio avanzare costantemente come prerequisito l'adesione della Cina ai negoziati, contrariamente alla posizione chiaramente dichiarata di Pechino", ha affermato alla conferenza di Mosca sulla non proliferazione.

Il trattato START

Il Trattato di riduzione delle armi offensive strategiche (START-3), firmato nel 2010, rimane l'unico trattato di limitazione delle armi attualmente in vigore tra Russia e Stati Uniti. L'accordo scade nel febbraio 2021 e per ora Washington non ha annunciato se intende estenderlo. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha espresso la volontà di elaborare un nuovo accordo nucleare tripartito tra Russia, Cina e Stati Uniti. Pechino ha respinto questa idea.