The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia espelle diplomatico ucraino dopo azione analoga di Kiev

Un collaboratore del Consolato Generale dell'Ucraina a San Pietroburgo è stato bandito dalla Russia in risposta alle azioni di Kiev intraprese in precedenza, ha comunicato il Ministero degli Esteri russo.

"Lo scorso maggio le forze di sicurezza ucraine avevano organizzato un'altra provocazione, dichiarando irragionevolmente persona non grata un collaboratore del Consolato Generale della Federazione Russa a Leopoli. Non c'erano prove delle sue attività illegali che andassero oltre l'adempimento dei doveri professionali legati al lavoro della corrispondenza consolare", - ha osservato il dicastero diplomatico russo.

Il fatto che i servizi segreti ucraini (Sbu) non abbiano pubblicato queste informazioni per tre mesi è legato a "giochi politici interni" a Kiev.

In precedenza la Sbu ha dichiarato che un dipendente del Consolato Generale russo a Leopoli riceveva alcuni dati da un residente locale che sarebbe stato reclutato nel 2014.

Si osserva che il diplomaticorusso ha già lasciato il Paese e che l'ucraino è indagato per alto tradimento. Rischia una condanna fino a 15 anni di reclusione.