The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Ministri degli Esteri di Russia e Austria discutono lo scandalo di spionaggio

Il capo della diplomazia russa Sergey Lavrov ha discusso i rapporti bilaterali con la ministra degli Esteri austriaca Karin Kneissl in una conversazione telefonica dopo l'arresto di un militare austriaco in congedo con l'accusa di spionaggio a favore di Mosca. Lo riporta il sito web del ministero degli Esteri russo.

Come osservato dal dicastero diplomatico russo, la Kneissl ha spiegato i motivi che hanno indotto Vienna a prendere la soluzione sull'arresto e a rendere pubblica la vicenda ed ha auspicato che questi passi non influenzino l'ulteriore sviluppo dell'interazione tra Vienna e Mosca.

Da parte sua Lavrov ha sottolineato l'inaccettabilità della "prassi di promuovere accuse in pubblico senza prove", in contrasto con le norme della comunicazione internazionale. Ha inoltre osservato che qualsiasi preoccupazione reciproca dovrebbe essere discussa attraverso canali di dialogo stabiliti e sulla base di fatti concreti.

Nella giornata di ieri i media austriaci avevano denunciato l'arresto di un colonnello in congedo con l'accusa di spionaggio a beneficio della Russia nel corso di quasi vent'anni. Si ipotizza che avrebbe dovuto raccogliere dati sull'aviazione austriaca, sui sistemi di artiglieria, sulla crisi migratoria ed informazioni dettagliate su molti militari di alto rango. Ora rischia 10 anni di carcere.

Il ministro della Difesa austriaco Mario Kunasek ha affermato che il controspionaggio ha ricevuto informazioni sul caso da "servizi segreti amici" poche settimane fa.

Secondo i media, si tratterebbe dei servizi segreti tedeschi.

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha preteso "informazioni trasparenti" da Mosca ed ha affermato che Vienna discuterà la condizione con i suoi partner europei.

Da parte sua Mosca ha espresso ufficialmente la sua protesta all'ambasciatore austriaco.