The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Solo in Russia: in un fiume siberiano un bracconiere ha pescato un coccodrillo

In un affluente del fiume Charysh, nel territorio dell’Altaj, un bracconiere ha pescato un coccodrillo. La notizia è stata riferita ai media russi dal viceministro delle risorse naturali e dell’ecologia del territorio siberiano.

D’ora in poi, scherzano in giornali russi, i pescatori potranno raccontarvi le storie più incredibili, dovrete comunque prenderli sul serio - Una volta ho preso un coccodrillo – A sì, e dove – In Siberia, sul fiume Charysh. Per quanto assurdo, potrebbe essere vero.

La storia è stata raccontata dal viceministro delle risorse naturali e dell'ecologia del Territorio dell'Altaj, nonché capo del dipartimento per la caccia Maxim Katernyuk, che l’ha argomentata con tanto di foto.

“È stato lo scorso autunno nella regione di Ust-Kalmansk. Allora non pubblicizzammo nemmeno questo caso - troppo esotico. Come, un coccodrillo in un fiume siberiano? Avrebbero pensato a uno scherzo, invece è tutto vero”, ha raccontato Katernyuk.

Un colono che pescava con la lanterna si era trovato dinanzi a questa grossa preda che pensava inizialmente essere uno dei grandi pesci dei ricchi fiumi siberiani. Si è invece trovato di fronte ad un coccodrillo in stato di anabiosi (animazione sospesa). Pensando di aver fatto un affare e credendo di poterci fare tranquillamente degli stivali per la moglie, lo ha ucciso e scuoiato.

​Quando è stato scoperto dagli ispettori forestali del Ministero delle risorse naturali ha tuttavia scoperto di aver commesso un errore - la pelle e la carcassa gli sono stati sequestrati ed è stato multato per la pesca con la lanterna (vietata) e per la cattura dell’esotico rettile, per il quale non poteva certo avere la licenza.

Ma come ci è finito un coccodrillo in un fiume siberiano?

Nel Territorio dell’Altaj e nella Repubblica dell’Altaj gli inverni possono essere veramente brutali. Oltre al clima continentale e la latitudine, si aggiungono l’altopiano e le montagne. Le temperature possono tranquillamente scendere anche fino ai -40 °C, non esattamente l’habitat ideale per un animale a sangue freddo.