The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

WWF: non una sola specie di animali selvatici è scomparsa in Russia nello scorso mezzo secolo - Foto

In Russia gli esperti non hanno registrato l'estinzione di una singola specie di pesci, mammiferi o rettili dal 1970, ha detto il capo del World Wildlife Fund (WWF) Russia, Dmitry Gorshkov, ieri alla presentazione del rapporto generale del WWF "Living Planet 2020".

“Se guardiamo globalmente alla storia dell'estinzione delle specie, vedremo che il più delle volte quelle specie che avevano habitat poco significativi sono scomparse ... In Russia, la maggior parte delle specie ha habitat molto vasti e dal 1970 in Russia non è scomparsa una sola specie. In alcuni casi si sono registrate diminuzioni significative, ma non stiamo parlando di estinzione", ha detto Gorshkov.

Il rappresentante WWF ha chiarito che una delle riduzioni più gravi è stata quella che ha riguardato i saiga russi: da una popolazione stimata intorno agli 800.000 ai soli 5.000 rimasti (il saiga tatarico è una curiosa specie di antilope dall’insolita struttura nasale, grande e flessibile, simile a una piccola proboscide. E’ sopravvissuto solo in Calmucchia, Kazakistan e Mongolia, prima abitava quasi tutte le steppe euroasiatiche).