The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Coronavirus, Usa inviano in Russia carico di ventilatori polmonari

Il primo aereo da trasporto militare con a bordo diversi ventilatori polmonari è decollato dagli Stati Uniti in direzione della Russia. Lo ha annunciato su Twitter il Consiglio di Sicurezza Nazionale americano.

"I macchinari aiuteranno a salvare vite umane nella città russa più colpita in Russia, Mosca. L'America prega e invia i migliori auguri ai russi in questi tempi difficili", si legge nel tweet.

In precedenza il comando logistico dell'esercito americano ha pubblicato un video mentre venivano caricati i macchinari su un aereo C-17. Le consegne sono state organizzate dai militari e dai dipendenti dell'Agenzia internazionale per lo sviluppo (USAID).

Durante i colloqui bilaterali dell'8 maggio il capo di Stato russo Vladimir Putin ha accettato l'offerta del presidente americano Donald Trump relativa all'invio di attrezzature mediche. Secondo una fonte nell'amministrazione statunitense, Washington avrebbe inviato circa 200 ventilatori polmonari.

Il secondo lotto di attrezzature, come notato in precedenza alla Casa Bianca, sarà inviato in Russia il 26 maggio.

In Russia, secondo gli ultimi dati, il totale dei casi registrati di Covid-19 è salito a 308.705, con un incremento di 8.764 nell'ultimo giorno. Inoltre sono stati registrati 2.972 decessi e 85.392 guarigioni dall'inizio dell'epidemia nel Paese.

Aiuti russi agli Stati Uniti contro Covid-19

A marzo la Russia, di propria iniziativa, aveva inviato un aereo con attrezzature mediche negli Stati Uniti. Vladimir Putin, parlando di questa assistenza, ha osservato che non sarebbe stata unidirezionale.

Donald Trump a sua volta ha elogiato la soluzione di Mosca e ha sottolineato che la parte russa ha inviato "un aereo molto, molto grande". Il ministero degli Esteri russo e il Dipartimento di Stato avevano concordato di aiutarsi a vicenda per l'emergenza coronavirus.