The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Solo in Russia: giudici indagano ristorante di Bryansk per narghilè con tartarughe nell'acqua

Un ristorante di Bryansk aveva nel menù "know-how", un narghilé con dentro diverse tartarughe vive nell'acqua. Un video di questo particolare servizio ha acceso i dibattiti e suscitato l'indignazione degli animalisti su Instagram.

Le immagini mostrano che il narghilè è costituito da due contenitori di dimensioni diverse e per come si presenta sembra una medusa; proprio per questo è stato così battezzato. Il proprietario del ristorante assicura che i rettili, quando il narghilè è acceso, si trovano in un contenitore con acqua pulita e il fumo si raffredda e pulisce nell'acqua in una parte separata, che si trovava sopra le tartarughe senza entrare in contatto con gli animali. Tuttavia questo servizio nel menù ha suscitato l'indignazione di diversi clienti, così come gli animalisti chiedono l'intervento dei giudici per punire i proprietari del ristorante. La procura si è già interessata alla storia.

Tutto è successo il 18 gennaio scorso. Il video con questo particolare narghilè è stato pubblicato nella pagina Instagram del ristorante nella sezione "Storie" e avrebbe dovuto sparire dall'accesso pubblico dopo 24 ore. Ma gli animalisti hanno salvato il filmato e lo hanno fatto girare sui social network.

A proposito le tartarughe non sono le uniche "vittime", nel menù c'è anche un narghilè con i serpenti. "Akvakalyan": questo è il nome sul menù. Non costa poco questo tipo di narghilè: costa 8mila rubli (circa 120 euro). È interessante notare che nelle immagini del menu di "Medusa" non sono raffigurate tartarughe e serpenti, ma pesci.

Molti utenti sul web hanno espresso la propria indignazione.

Nel frattempo il sostituto procuratore di Bryansk per i reati ambientali ha disposto controlli e accertamenti. I risultati saranno noti dopo il 1° febbraio.