The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia lavora a un vaccino contro il coronavirus in Cina

Secondo quanto affermato dal Servizio federale per la sorveglianza della protezione e del benessere dei consumatori, la Russia ha già avviato la ricerca per un vaccino contro il nuovo ceppo di coronavirus trovato in Cina.

La Russia sta sviluppando un vaccino contro un nuovo coronavirus rilevato in Cina, ha detto ai giornalisti il ​​capo del Servizio federale per la sorveglianza della protezione e del benessere dei consumatori Anna Popova.

"Sì, lo sviluppo di un vaccino, ovviamente, è in corso. Ogni volta che otteniamo il ceppo (di un virus), iniziamo immediatamente lo sviluppo di un vaccino", ha detto Popova in risposta alla domanda se è stato sviluppato un vaccino per il nuovo ceppo di coronavirus.

Il nuovo ceppo di coronavirus

Nel mese di dicembre a Wuhan, in Cina, ha fatto la sua comparsa un nuovo tipo di coronavirus, 2019-nCoV, il quale secondo gli esperti sarebbe assimilabile alla SARS, la sindrome respiratoria acuta grave che si propagò nel Paese asiatico tra il 2002 e il 2003, con 8096 casi accertati.

Sebbene gli esperti affermino che il nuovo virus non sembra essere fatale come la SARS, che all’era della sua diffusione uccise circa 800 persone, si sa poco sulle sue origini e sulla facilità con cui può diffondersi.

Secondo dati recenti, il numero totale di infetti in Cina ha toccato le 473 persone. Precedentemente erano stati riportati 17 morti, tutti in Cina.

Il virus si è già diffuso al di fuori della Cina, sono state segnalate infezioni in Corea del Sud, Giappone, Stati Uniti e Thailandia, sono stati rilevati casi con sospette infezioni a Singapore, Hong Kong e Australia. Le autorità cinesi hanno confermato ufficialmente che il virus viene trasmesso da persona a persona.