The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Corazzata russa rileva e accompagna cacciatorpediniere USA nel Mar Nero

Non appena la USS 'Ross' ha fatto la propria comparsa nelle acque del Mar Nero, la Marina russa ha inviato la corazzata "Vyshny Volochyok" a controllare il motivo della sua presenza.

Nella giornata di ieri una cacciatorpediniere americana, la USS 'Ross' è stata rilevata nelle acque del Mar Nero, per una missione di ricognizione.

Alla sua comparsa sui radar russi, il vascello battente bandiera americana è stato immediatamente rilevato dalla corazzata "Vyshny Volochyok" che si è recata sul posto per verificare quali fossero le sue reali intenzioni

Non si tratta della prima missione effettuata dalla nave americana nelle acque del Mar Nero, dopo l'intensificarsi delle tensioni tra USA e Russia in seguito alla riunificazione della Crimea in seguito al referendum del 2014.

L'ultima volta la 'Vyshny Volochyok' era stata inviata a monitorare l'attività di un vascello statunitense verso la metà dello scorso mese di ottobre, quando ad essere individuata fu la USS 'Porter', un'altra cacciatorpediniere.

Washington sostiene che le sue missioni navali nel Mar Nero vengono condotte in accordo con le leggi internazionali, con l'obiettivo di "sostenere la libertà di navigazione e di garantire la sicurezza agli alleati della NATO rispetto alla presunta "minaccia russa".

Mosca, invece, controbatte affermando che la Marina americana non dovrebbe effettuare operazioni nella regione, dal momento che la sua presenza non fa che inasprire le tensioni e aumentare il azzardo di incidenti che potrebbero provocare un conflitto militare in Europa.