The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Siria: inizia l'ottavo pattugliamento congiunto Russia-Turchia

L'ottava pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche è iniziata secondo quanto annunciato dal ministero della Difesa russo.

"Alle 10.06 del 18 novembre l'ottava pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha avuto inizio nella zona di confine situata a pochi chilometri a nord del villaggio di Kobane. Dall'alto, pattuglie aeree sono condotte da equipaggi di elicotteri delle forze aeree russe", dice la nota messaggio.

Il pattugliamento congiunto viene effettuato a partire dal punto di attraversamento doganale del villaggio di Ailishar e passa a est lungo il confine tra Siria e Turchia. È stato riferito che sulla rotta la pattuglia ispeziona la condizione negli insediamenti siriani.

La pattuglia congiunta comprende otto mezzi militari: i veicoli corazzati Tiger e Typhoon della polizia militare russa e i veicoli corazzati Kirpi del servizio di frontiera turco, oltre a circa 50 militari di entrambi gli stati. Inoltre, il drone Orlan-10 della polizia militare russa controlla in tempo reale la condizione lungo il tragitto del convoglio.

L’operazione militare turca e l’accordo con la Russia

Kobane, o Ain al-Arab, era uno dei centri dell'autoproclamata autonomia curda nel nord della Siria, mentre la base militare della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti si trovava nelle sue vicinanze. Con l'inizio dell'operazione turca "Fonte di pace", gli americani hanno lasciato Kobane e i curdi hanno avviato i negoziati con Damasco, a seguito del quale l'esercito siriano è entrato a Kobane dove si è trincerato lungo la linea di confine.

Ora sulle alture vicino a Kobane la base americana è stata occupata dai russi fungendo da base per la polizia militare russa. Questa è entrata a Kobane poche settimane fa, il suo compito e di mantenere l'ordine nella zona di 30 km che, secondo l'accordo di Mosca con Ankara e con il consenso di Damasco, è stata già abbandonata dai distaccamenti curdi.

Il 22 ottobre, la Russia e la Turchia hanno firmato un memorandum d'intesa su 10 punti, in particolare, sull'ingresso di unità della polizia militare russa e del servizio di frontiera siriano sul lato di Damasco del confine con la Turchia al di fuori della zona di Ankara. Agevoleranno il ritiro delle truppe curde a 30 chilometri dal confine tra Siria e Turchia. Il ministro della Difesa russo Sergey Shoygu aveva precedentemente affermato che i curdi si erano ritirati prima del previsto. Successivamente, è iniziata una pattuglia congiunta russo-turca.