The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Russia lancerà circa 30 satelliti di navigazione di nuova generazione entro il 2030

La flotta satellitare russa potrebbe vedere più che raddoppiati i propri effettivi, con una trentina di satelliti di nuova generazione che dovrebbero entrare in orbita entro la fine del 2030.

La Federazione Russa si sta preparando a lanciare in orbita una trentina di nuovi satelliti di navigazione generale (in inglese global navigation satellite system, ndr) di nuova generazione modello Glonass-K e Glonass-K2.

Secondo le informazioni riportate dai media russi, la Russia effettuerà il lancio  della nuova costellazione satellitare entro il 2031, utilizzando 20 vettori Sojuz-2.16 e Angara-A5 dal cosmodromo di Pleseck, situato nella regione di Arcangelo.

Il primo lancio, stando alle indiscrezioni, dovrebbe essere previsto già per il 2020, mentre l'entrata in orbita e la messa in funzione dei restanti veicoli spaziali saranno effettuate tra il 2021 e il 2030.

I satelliti next gen

I satelliti russi di nuova generazione modello Glonass-K e Glonass-K2 si distinguono dai loro predecessori, i Glonass-M per il maggior numero di segnali di navigazione disponibili (7 e 9, rispettivamente, per il Glonass-K e il Glonass K-2 contro i 5 del Glonass-M).

Inoltre, i nuovi veicoli spaziali messi a punto dall'industria aerospaziale di Mosca hanno dalla loro un periodo di attività potenziale superiore, che può giungere fino a 10 anni, contro i 7 delle precedenti iterazioni.

La flotta satellitare russa

Attualmente la costellazione di navigazione satellitare generale russa comprende 27 veicoli spaziali, 25 Glonass-M e 2 Glonass-K.

Di questi, 23 risultano essere in servizio permanente, due sono in manutenzione, uno è in fase di sperimentazione mentre l'ultimo funge da riserva orbitale.