The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Media cinesi: la NATO potrebbe impadronirsi della regione russa di Kaliningrad in due giorni

A settembre, il ministero della Difesa russo ha sottolineato che la regione di Kaliningrad, un'enclave russa situata tra la Polonia e la Lituania sul Mar Baltico, è completamente protetta "contro qualsiasi piano aggressivo sviluppato dai generali statunitensi".

Il sito web cinese Eastday.com ha citato il maggiore generale del paese, Du Wenlong, uno dei principali strateghi militari dell'Esercito popolare di liberazione (PLA), affermando che in caso di un possibile conflitto NATO-Russia nella regione del Mar Baltico, l'alleanza sarebbe in grado conquistare l'esclave russa di Kaliningrad entro due giorni.

Secondo Du, Kaliningrad non è "un posto grande"; ha una superficie di 15.000 chilometri quadrati e si trova a 1.000 chilometri da Mosca, ma "molto vicino ai paesi della NATO".

Ha suggerito che la Russia potrebbe rapidamente reagire lanciando attacchi in diverse capitali europee, in quello che Du ha avvertito potrebbe portare a una condizione in cui "un'operazione su larga scala verrebbe innescata in tutta Europa". I funzionari russi non hanno ancora commentato la pubblicazione del sito web cinese.

I suoi commenti arrivano dopo che Richard Hooker della Jamestown Foundation, un think tank statunitense, ha affermato in un rapporto che in uno scenario "ipotetico" di un conflitto armato NATO con la Russia nella regione del Mar Baltico, l'alleanza dovrebbe concentrarsi specificamente sull’occupazione dell'exclave russa di Kaliningrad entro almeno due settimane.

“[…] È inevitabile che 1) le forze della NATO superino il bastione di difesa aerea di Kaliningrad entro 14 giorni per acquisiscano i vantaggi della potenza aerea dell'alleanza; 2) le forze sul posto e i rinforzi in rapido arrivo resistano per 30 giorni; e 3) i rinforzi pesanti arrivino ed entrino in combattimento non oltre 30 giorni dopo l'inizio delle ostilità. Oggi la NATO non è pronta a raggiungere neppure uno di questi obiettivi", ha affermato Hooker.