The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Cina non avvierà negoziati con USA e Russia per il disarmo nucleare

La Cina ha escluso la possibilità di partecipare ad eventuali trattative multilaterali sul disarmo nucleare, perlomeno fintanto che gli USA manterranno invariato il loro poderoso arsenale nucleare.

La Repubblica Popolare Cinese non è interessata a intavolare trattative trilaterali con Stati Uniti d'America e Russia in merito ad un possibile disarmo nucleare.

"La nostra posizione è molto chiara. Crediamo che non ci sia la minima ragione per portare avanti delle negoziazioni trilateriali sul disarmo con la partecipazione di Stati Uniti e Russia. La Cina non vi prenderà parte. Abbiamo già dichiarato che sono gli Stati Uniti a tirarci costantemente in ballo in questa questione", ha detto Geng Shuang.

Per il diplomatico cinese, gli USA sono i maggiori responsabili delle tensioni nucleari dal momento che sono ad oggi i possessori del maggiore e del più moderno arsenale nucleare del pianeta.

"Gli Stati Uniti dovrebbero rispondere alle richieste della Russia circa un'estensione del trattato New START e a ridurre il proprio enorme arsenale nucleare per creare le condizioni necessarie affinché altri Paesi partecipino a dei negoziati sul disarmo", ha aggiunto il portavoce.

La fine del trattato INF e la condizione di New START

Dopo l'uscita da parte degli Stati Uniti d'America dal trattato INF sulla non proliferazione dei missili balistici a medio raggio della scorsa estate, il presidente americano Donald Trump ha ripetutamente menzionato la possibilità di poter concludere un nuovo accordo sulla questione che includa anche la Cina oltre la Russia.

Ora sembrerebbe che ad essere in pericolo ci sia anche il trattato New START, il quale dispone che il numero massimo di testate nucleari a disposizione di ogni stato firmatario non possa superare le 1550 unità.

L'accordo è in scadenza nel febbraio 2021 e gli Stati Uniti non hanno manifestato la propria intenzione di rinnovarlo, sebbene la Russia abbia lanciato diversi appelli in tal senso.