The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Francia restituisce alla Russia la camicia con cui è stato ucciso lo zar Alessandro II

Le autorità francesi hanno restituito alla Russia la camicia che indossava lo zar Alessandro II il giorno che è stato assassinato. La reliquia è stata consegnata all'ambasciatore russo in Francia Alexey Meshkov.

Oltre alla camicia sporca di sangue, alla Russia, nella persona di Meshkov, sono stati consegnati anche tre fazzoletti con il monogramma di Alessandro II, il suo gilet, la divisa e un ritratto.

"Abbiamo cercato a lungo di recuperare gli oggetti rubati. E ora, con l'aiuto delle autorità francesi, ci siamo riusciti", ha detto l'ambasciatore russo.

La camicia insanguinata dello zar era stata portata a Nizza, in Francia, da sua moglie, la principessa Ekaterina Yuryevskaya, subito dopo il suo assassinio. Dopo la sua morte, questi oggetti rimasero alla chiesa di San Nicola, ma dopo la rivoluzione russa del 1917 se ne impadronì illecitamente l'associazione culturale nizzarda ACOR.

Lo zar Alessandro II morì in un attentato dinamitardo organizzato da alcuni complottisti il primo marzo marzo 1881. La chiesa del Salvatore sul Sangue di San Pietroburgo sorge sul luogo dell'assassinio dello zar.