The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Gli Stati Uniti hanno battuto la Russia nell'estrazione di petrolio

Gli Stati Uniti dal mese di agosto sono al primo posto nel mondo per l'estrazione di petrolio, riferisce Bloomberg citando i dati dell'amministrazione energetica americana.

La produzione di petrolio nel paese ad agosto è salita fino a 11,346 milioni di barili al giorno, questo numero è diventato il più alto indicatore della storia. Al confronto, in Russia si estraggono 11,21 milioni di barili al giorno, sottolinea l'agenzia.

Le compagnie petrolifere americane hanno aumentato la loro produzione di olio di scisto in Texas, Colorado e in un certo numero di altri stati. La produzione di petrolio nel golfo del Messico e New Mexico ha raggiunto un livello record.

Secondo gli esperti, il dominio degli Stati Uniti potrebbe rivelarsi di breve durata. Nel mese di settembre, la Russia ha aumentato la produzione fino a 11,37 milioni di barili al giorno, e nel mese di ottobre, questa cifra potrebbe superare gli 11,4 milioni di barili.

La Russia e l'Arabia Saudita si sono impegnate ad aumentare la produzione di petrolio per compensare il calo della produzione in Venezuela e l'interruzione delle forniture dall'Iran a causa delle sanzioni statunitensi. Allo stesso tempo, gli Stati Uniti stanno anche aumentando i volumi. Secondo Rystad AS, entro il 2030 il paese potrebbe aumentare la produzione fino a 16,5 milioni di barili al giorno fino a 55 dollari al barile.

Secondo le previsioni OPEC fino al 2040, la Russia cederà la sua posizione di leader nella produzione di petrolio agli Stati Uniti. Si prevede che a fine 2018, la media giornaliera di produzione per la Russia ammonterà a 10,3 milioni di barili (come lo scorso anno), e negli Stati Uniti si raggiungeranno 10,5 milioni di barili. In futuro, il divario aumenterà.