The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Ministero Esteri definisce l'essenza del problema delle relazioni tra Russia e Occidente

L'Occidente è impegnato nella costruzione del mito negativo nei confronti di Mosca, sta costruendo la sua politica intorno ad esso, minacciando la sicurezza in Europa, ha dichiarato il viceministro degli esteri russo Alexander Grushko.

Grushko ha detto che al momento uno dei principali problemi nelle relazioni tra la Russia e l'Occidente è la narrativa antirussa" che non ha nulla a che fare con le reali aspirazioni della Russia, né i suoi obiettivi in ​​uno sviluppo intimo o nel modo in cui noi vediamo l'architettura della sicurezza europea " riferiscono i media.

È pericoloso "costruire una vera politica, e, purtroppo, una pianificazione militare" sulla base di tale narrazione perché "è necessario promuovere il dialogo, a sfatare questo tipo di miti in relazione alla Russia."

Allo stesso tempo, le dichiarazioni della NATO sulla necessità di un dialogo con Mosca sono in contrasto con azioni come l'espulsione di diplomatici.

"Pertanto, in questo caso, la NATO sta tagliando il ramo sulla quale siede", ha detto il vice ministro.

Ha anche detto che per portare avanti il ​​dialogo è necessario disporre di strumenti: "E la rappresentanza della Russia alla NATO è il solo strumento per garantire tale dialogo".

"La professione di diplomatico è, soprattutto, la professione di un comunicatore. Sono i diplomatici che devono condurre una comunicazione continua attraverso i dipartimenti di politica estera, lavorare con il parlamento, lavorare con l'opinione pubblica. La rottura di tali collegamenti torna utile solo a coloro che vogliono vivere in un mondo fittizio, costruito secondo i propri schemi" ha detto Grushko.

Di conseguenza, "senza diplomatici, senza un dialogo politico costante, sarà molto difficile non solo costruire una politica realistica l'uno verso l'altro, ma anche raggiungere l'armonizzazione degli interessi e l'attuazione di progetti paneuropei".