The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Bloomberg: Boston si scalderà con il gas sanzionato dalla Russia

Gli USA, a causa del clima rigido sulla costa orientale del paese, per la prima volta in tre anni, hanno acquistato un carico di gas naturale liquefatto dall’Europa, scrive Bloomberg. Secondo l'agenzia il carico che sta per giungere a Boston potrebbe includere gas prodotto da una società russa per la quale si applicano le sanzioni di Washington.

"Il freddo polare" che ha colpito la costa orientale degli Stati Uniti questo mese ha portato il prezzo del gas naturale liquefatto (GNL) a livelli record e ha costretto Washington a comprare gas per la prima volta dall'Europa dopo anni, riporta Bloomberg. Secondo l'agenzia dal Regno Unito a Boston è in navigazione una gassiera carica di gas liquefatto e, probabilmente, parte del suo carico è stato prodotto presso lo stabilimento della società russa "Yamal LNG", nei confronti della quale si applicano le sanzioni di Washington.

Come spiegano gli autori dell'articolo la nave arriverà nel porto di Boston il 22 gennaio, ed è stata caricata dalla società GNL Terminal National Grid Plc nei pressi di Londra. Allo stesso tempo, poco prima dell'arrivo della gassiera, il terminal ha ricevuto il primo carico di gas prodotto da Yamal-LNG. I rappresentanti di National Grid Plc hanno dichiarato a Bloomberg che la società non commenterà i progetti dei fornitori di gas che utilizzano la loro infrastruttura.

Secondo il Dipartimento dell'Energia degli USA, il carico della nave sarà il primo lotto di gas naturale liquefatto proveniente dall'Europa da giugno 2014, quando Washington acquistò gas dalla Spagna. Di solito, l'America importa il GNL da Trinidad e Tobago, ma l'importazione di questo tipo di combustibile, dopo che Washington ha iniziato a esportare GNL dal Golfo del Messico nel 2016, nel suo complesso è diminuita dice l'articolo.

La domanda di gas negli Stati Uniti ha raggiunto un record la scorsa settimana: sulla costa orientale del paese si sono abbattuti venti e neve hanno ricordato i giornalisti di Bloomberg. Secondo l'agenzia, stasera la temperatura a Boston potrà scendere fino a —9°C, e il riscaldamento si aspetta solo per il mese prossimo.

Per quanto riguarda il progetto "Yamal LNG", che è di proprietà congiunta della russa "Novatek", la francese Total e la cinese National Petroleum Corporation, nel 2014 è stato colpito dalle sanzioni degli Stati Uniti a causa del "ruolo della Russia nella crisi ucraina" dice l'articolo.