The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Argentina: il drone della Russia ci aiuterà nella ricerca del sottomarino (VIDEO)

L'attrezzatura fornita da Russia e USA consente di effettuare ricerche del sottomarino San Juan, scomparso ad una profondità di 6 mila metri.

La ricerca si può effettuare solo ad una profondità inferiore dei 600 metri, ha detto il portavoce della Marina argentina Enrique Balbi.

"Questa notte alle operazioni si unirà l'aereo russo Antonov, che ci consentirà la possibilità di ricerca ad una profondità di 6mila metri, ma non il salvataggio. Per quanto riguarda il salvataggio, è possibile dai 600 metri con l'aiuto della nave USA" ha detto Balbi citato dal canale Todo Noticias. La profondità dell'area di ricerca nella zona delle anomalie marine, probabili cause della scomparsa del sottomarino, secondo Balbi, si trova nel raggio di 0,2-1 mila metri.

Venerdì sera, un aereo da trasporto russo, l'An-124, è atterrato in Argentina a Comodoro Rivadavia. Si presume che da lì ripartirà per Ushuaia. A bordo del velivolo ci sono gli operatori subacquei della Pantera plus e la squadra medica subacquea. Il più anziano del gruppo dei militari russi tra i soccorritori è il capo dell'Istituto di soccorso e tecnologia sottomarina militare didattico-scientifica del centro della Marina, Sergei Bashmakov.

Tra qualche giorno in Argentina arriveranno anche gli oceanografi della nave russa Jantar.

Il sottomarino San Juan ha smesso di dare suoi contatti il 15 novembre alla base navale di Ushuaia, nel Mar del Plata. L'ultima sessione di comunicazione dell'equipaggio parlava di avaria. A bordo c'erano 44 persone, tra cui la prima donna nella storia dell'Argentina a servire su un sottomarino, Eliana Maria Krawczyk.