The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Botta e risposta tra USA e Russia sulle accuse del Pentagono in Siria

Prima di accusare la Russia di aver bombardato le posizioni dell'opposizione siriana, il Pentagono dovrebbe ricordarsi dei suoi attacchi contro l'esercito siriano e di aver armato diversi gruppi jihadisti, ha scritto su Twitter il presidente della commissione sulla politica di informazione del Consiglio della Federazione Alexey Pushkov.

La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti contro il Daesh ha imputato ieri la Russia di aver colpito le posizioni delle "Forze Democratiche siriane" (SDF). Inoltre il giorno prima una fonte curda aveva riferito che 6 combattenti della coalizione curdo-araba anti-Assad erano rimasti feriti a seguito di un raid dell'aviazione governativa siriana. A loro volta le forze governative non avevano rilasciato commenti in merito alle dichiarazioni del gruppo dell'opposizione armata.

"Prima di dare la colpa la Russia, il Pentagono dovrebbe ricordare come aveva bombardato le posizioni dell'esercito siriano e come ha armato i jihadisti investendo 2,5 miliardi di dollari", — ha twittato Pushkov.

Mosca ha ripetutamente affermato che le decisioni sugli obbiettivi dell'aviazione russa in Siria vengono prese solo dopo approfondite analisi dei dati d'intelligence. Allo stesso tempo le accuse occidentali sul bombardamento di obbiettivi civili non hanno mai trovato conferme.