The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia potrebbe chiedere convocazione gruppo P5+1 per risolvere condizione dell'Iran

La Russia potrebbe richiedere la convocazione del gruppo P5+1 per la risoluzione del problema riguardande l’Iran. Grazie agli sforzi del gruppo nel 2015 era stato raggiunto l’accordo sul Piano Globale d’azione sul programma nucleare iraniano, riporta RIA Novosti citando il membro del Comitato del Consiglio della Federazione Igor Morozov.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha precedentemente dichiarato che se gli Stati Uniti continueranno ad ampliare le sanzioni, l'Iran potrebbe abbandonare gli accordi raggiunti.

"La Russia potrebbe richiedere la convocazione del gruppo P5+1, con il quale erano stati raggiunti gli accordi, e esortare gli Stati Uniti a non rendere nulli gli sforzi per raggiungere questa condizione stabile. La Russia ha una posizione molto forte di cooperazione con l'Iran" ha detto Morozov.

Sceondo lui in queto convegno dovranno essere invitati tutti i rappresentanti dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) in modo da far confermare nuovamente da questa organizzazione che l'Iran rispetta l'accordo ineccepibilmente.

Secondo il Senatore l'UE sosterrà la posizione russa perché "i primi investimenti europei hanno iniziato ad giungere in Iran e i paesi europei non sono interessati ad una destabilizzazione del paese" ha detto Morozov.

Il 14 luglio 2015 l'Iran e il gruppo P5+1 (Cina, Francia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti; più Germania) hanno firmato un accordo storico per la risoluzione del programma nucleare iraniano. È stato adottato un Piano Globale d'azione il quale prevede il ritiro graduale delle sanzioni dall'Iran da parte di USA, ONU e UE. Il piano è entrato in vigore il 16 gennaio 2016.

In precedenza gli Stati Uniti hanno inserito 18 organizzazioni e persone fisiche nella lista delle sanzioni per il programma missilistico iraniano. Gli USA in precedenza hanno confermato che l'Iran secondo loro rispetta le condizioni del Piano d'azione per il programma nucleare.

Teheran ha condannato le sanzioni USA dichiarando che imporrà controsanzioni contro aziende e cittadini americani.

Ieri il parlamento iraniano ha approvato un progetto di 520 milioni di dollari per un programma missilistico come risposta alle sanzioni.