The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Russia riduce aliquota fiscale sulle esportazioni di petrolio

Il dazio sulle esportazioni di petrolio dalla Federazione Russa a partire dalla giornata di oggi diminuisce di 8,1 dollari, raggiungendo i 111,4 $ per tonnellata rispetto ai precedenti 119,5 $ dello scorso mese.

Emerge dai documenti del ministero dello Sviluppo Economico della Federazione Russa.

Il ministero delle Finanze russo aveva riferito in precedenza che il prezzo medio del petrolio Urals nel periodo di monitoraggio dal 15 febbraio al 14 marzo 2018 si è attestato sui 62,54 dollari al barile, ovvero 456,6 dollari per tonnellata.

E' stata annullata dal 1° febbraio 2015 l'aliquota preferenziale per il petrolio dei giacimenti della Siberia orientale, del Mar Caspio e del giacimento di Prirazlomnoye, a seguito dei cambiamenti nel calcolo dell'aliquota del dazio in relazione alla manovra fiscale. Queste tasse, secondo la formula adottata, rimarranno nulle se il prezzo medio del petrolio risulterà inferiore ai 76 $ al barile. Inoltre è stato azzerato il dazio sull'esportazione di gas di petrolio liquefatto.

L'aliquota fiscale sull'esportazione di petrolio ad alta viscosità dal 1° aprile viene ridotta da 19,4 $ a 17,9 $.