The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, ministro dell'Industria “compiaciuto” delle sanzioni occidentali

Le sanzioni antirusse e le misure di risposta di Mosca nel settore agroalimentare hanno portato molti benefici nell'economia russa, ha dichiarato il ministro dell'Industria e del Commercio Denis Manturov in un'intervista con Les Echos. Secondo il ministro, non in pochi tra le imprese francesi c'è chi crede nella Russia e continua a coadiuvare.

Le sanzioni, naturalmente, hanno avuto un impatto negativo sull'economia russa, riconosce il ministro dell'Industria e del Commercio Denis Manturov, tuttavia ci "siamo abituati." Allo stesso tempo le sanzioni hanno contribuito allo sviluppo del settore manifatturiero russo.

"Onestamente ora siamo completamente interessati alla loro estensione," — ha esclamato Manturov in un'intervista a Les Echos.

Secondo le sue stime, grazie all'embargo agroalimentare di Mosca contro i Paesi della UE, il settore agricolo russo è cresciuto col 4-5% all'anno. Inoltre le sanzioni hanno spinto la crescita in altri settori: ingegneria meccanica, industria chimica, farmaceutica e aerospaziale. Hanno beneficiato di questa condizione anche le imprese energetiche russe, capaci di trovare nuove alleanze. Conseguentemente entro la fine dell'anno il governo si aspetta che la crescita complessiva della produzione industriale tra il 2 e 3%.

Secondo Manturov, durante le crisi del 2008 e del 2015, molto è stato fatto per diversificare la produzione, ma se prima della guerra di sanzioni con l'Occidente le esportazioni di idrocarburi e delle altre risorse naturali erano più della metà, oggi la loro quota è inferiore al 50%.