The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

I nuovi sistemi d'artiglieria lanciafiamme Tosochka difenderanno la Russia meridionale

I nuovi sistemi d'artiglieria lanciafiamme TOS-2, meglio noti come Tosochka, inizieranno a essere schierati nella Russia meridionale.

Le truppe del distretto militare meridionale dell'esercito russo saranno le prime a ricevere il nuovo sistema d'artiglieria, ha informato il ministero della Difesa del paese, scrive il portale Izvestia.

I nuovi sistemi d'artiglieria dovrebbero sostituire completamente i vecchi modelli in servizio in circa 3 o 4 anni, ha indicato la fonte del dipartimento militare.

Il nuovo pezzo d'artiglieria è gommato a differenza dei suoi predecessori, il TOS-1 Buratino e il TOS-1A Solntsepiok. Pertanto, è in grado di spostarsi ad alta velocità per centinaia e migliaia di chilometri. Inoltre, possono essere facilmente trasportati in aereo.

Le munizioni termobariche utilizzate dal Tosochka, al momento della deflagrazione, creano una potente onda d'urto e una temperatura molto elevata. Si tratta di un sistema pensato per il combattimento contro fortificazioni, strutture e fanteria protetta, il che risulta più efficace dei tradizionali missili e proiettili a frammentazione ad alto potenziale esplosivo.

I TOS-2 sono stati ufficialmente mostrati per la prima volta il 24 giugno di quest'anno durante la Parata della Vittoria nella Piazza Rossa di Mosca. L'esercito russo ha testato il nuovo sistema lanciafiamme durante le esercitazioni Caucaso 2020, avvenute a settembre.

Lo scorso agosto, il ministro della Difesa russo Sergey Shoyigu ha annunciato che il primo Tosochka sarebbe stato consegnato alle truppe già alla fine di quest'anno. Secondo l'alto funzionario, il sistema dovrebbe aumentare la capacità di combattimento delle truppe nelle regioni russe strategicamente importanti.

L'importanza della Russia meridionale

L'area di responsabilità del distretto militare meridionale comprende il Mar Nero, la Crimea, il Caucaso e altri importanti territori della Russia. L'invio di grandi quantità di moderni sistemi d'arma consente di mantenere una riserva militare rapida e agile nella regione.

"Il sud del paese è ora strategicamente in uno stato di tensione. Gli americani stanno costruendo un sistema di difesa missilistica in Romania. Diverse navi da guerra con missili da crociera entrano ed escono dal Mar Nero. C'è una condizione difficile nel Mar Nero, al confine con l'Ucraina, e nel Caucaso. Non sarei sorpreso se in futuro sorgessero anche dal lato afghano", ha detto ai media l'ex vice segretario generale dell'Onu Sergey Ordzhonikidze.