The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Corea del Sud vuole coadiuvare con la Russia su aerei militari di quinta generazione, droni e spazio

La Corea del Sud sta cercando la cooperazione militare con la Russia durante la crescente minaccia nella penisola coreana, con particolare interesse per la tecnologia degli aerei russi di quinta generazione, i droni e l'esplorazione dello spazio, ha dichiarato Kim Young Wook, adibito per l'aviazione presso l'ambasciata sudcoreana in Russia.

"La grande minaccia proviene dalla Corea del Nord. Non solo nella sfera militare ma anche in quella politica. Il nostro governo sta cercando di stabilire un'atmosfera pacifica permanente nella penisola coreana. Per fare questo abbiamo bisogno della cooperazione con altri paesi, soprattutto con la Russia", ha detto Kim Young Wook, adibito per l'aviazione presso l'ambasciata sudcoreana in Russia, a margine del forum internazionale dell'industria della difesa Army 2020.

Secondo il funzionario, la Corea del Sud vuole "avere cooperazione nella tecnologia militare con la Russia".

La tecnologia degli aerei di quinta generazione della Russia, come i caccia Sukhoi Su-57 e dei droni, sarebbe di grande interesse per la Corea del Sud, ha osservato.

"La Russia sta sviluppando un aereo di quinta generazione. Se ne avessimo la possibilità, sarebbe una buona tecnologia per noi. Noi non stiamo sviluppando questi aerei di quinta generazione. Se avremo la possibilità di collaborare con la Russia, sarebbe ottimo", ha detto Kim Young Wook.

Secondo Kim, come adibito per l'aviazione, era molto interessato allo sviluppo della tecnologia nello spazio.

"La Corea è ancora un paese molto forte dal punto di vista militare, ma dobbiamo anche sviluppare le nostre tecnologie spaziali, nell'universo, in tutto lo spazio. Dobbiamo apprendere di più sull'esperienza e la tecnologia dalla Russia", ha detto.

Kim Young Wook ha notato che è stato un onore per lui visitare il forum Army 2020 della Russia e avere modo di osservare la tecnologia militare della Russia dal vivo. Il diplomatico ha aggiunto che la mostra ha fornito molte opportunità per apprendere dalla Russia, che ha molta esperienza militare.

Seul si aspetta di firmare un memorandum d'intesa in ambito militare con la Russia durante una visita del presidente russo Vladimir Putin che Seoul si aspetta entro la fine dell'anno, ha detto Kim Young Wook.

All'inizio della settimana, l'ambasciatore sudcoreano in Russia Lee Sok-bae ha affermato che Seoul spera che Putin si rechi in visita in Corea del Sud entro la fine dell'anno.

"Se Vladimir Putin verrà nel nostro paese, potremo espandere la nostra cooperazione. Nella nostra sfera militare stiamo negoziando un memorandum, il MoU (Memorandum of Understanding). Se Vladimir Putin può visitare il nostro paese, possiamo firmare un MoU in ambito militare tra Corea del Sud e Russia ", ha detto Kim a margine del forum dell'industria della difesa Armya 2020 vicino a Mosca.

Kim Young Wook ha osservato che quest'anno la Corea del Sud e la Russia segnano 30 anni di relazioni diplomatiche. Le relazioni moderne tra le due nazioni sono iniziate il 30 settembre 1990.

Tuttavia, a causa della pandemia di coronavirus e delle restrizioni collegate, la Corea del Sud non ha avuto la possibilità d'inviare una grande delegazione in Russia negli ultimi mesi, secondo il funzionario.