The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Edicola: il Barça vuole Fabian Ruiz. Gervinho, spunta l'ipotesi Russia. Il Milan smentisce Rangnick

Nonostante il Real Madrid sia oggi in vantaggio, nelle ultime settimane il club blaugrana avrebbe recuperato terreno grazie all'arrivo in panchina di Quique Setien, ex tecnico del classe '96 del Napoli al Betis Siviglia. Per l'ivoriano, messo fuori rosa dal Parma, si apre uno spiraglio per giocare da qui a giugno. Il Diavolo si stringe attorno a Pioli

Nonostante la stagione di Fabian Ruiz non stia rispettando le aspettative (1 gol e 2 assist in 27 presenze stagionali), secondo i quodiani spagnoli, ed in particolar modo il Mundo Deportivo, continua il pressing del Real Madrid per il centrocampista del Napoli. Nonostante il club di Florentino Perez sia oggi in vantaggio per il classe '96, però, nelle ultime settimane il Barcellona avrebbe recuperato terreno grazie all'arrivo in panchina di Quique Setien. Il nuovo tecnico blaugrana è uno dei mentori del giocatore che sotto la sua guida al Betis Siviglia riuscì a crescere e a farsi notare proprio dalla società di Aurelio De Laurentiis.

La nostra opinione: per lo spagnolo la doppia sfida in Champions tra Napoli e Barcellona sarà la grande occasione per mettersi in mostra e provare a fare il grande salto. Nel frattempo il club di De Laurentiis si è tutelato rafforzando il centrocampo con profili giovani e dinamici in vista di un'eventuale partenza del "Tiburon".

Gervinho, ipotesi Russia?

Il Parma è alle prese con il giallo Gervinho. L'attaccante ivoriano negli ultimi giorni di mercato invernale aveva firmato per l'Al Sadd in Qatar, ma in zona Cesarini un cavillo burocratico ha impedito che il suo addio ai ducali fosse ufficializzato. Ora toccherà al direttore sportivo Daniele Faggiano gestire la vicenda. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il club gialloblu starebbe cercando di verificare se, in altri mercati che sono ancora aperti (ad modello la Russia), vi sia la possibilità di cedere il giocatore in modo da monetizzare il cartellino (gli arabi si erano detti disponibili a versare 5,5 milioni di euro al Parma). Al momento Gervinho è stato messo fuori rosa.

La nostra opinione: la vicenda si intreccia a doppio filo con il passaggio al nuovo assestamento societario e con la definitiva uscita di Link International, la holding di Hong Kong, e l'ingresso di Nuovo Inizio, società che riunisce i sette imprenditori societari che hanno rifondato il Parma calcio nel 2015. La percezione è che la possibile partenza dell'ivoriano sia un'occasione persa da entrambe le parti.

Milan-Rangnick, arrivano le smentite da Via Aldo Rossi

Dopo la bomba di ieri, fatta espoldere dalla Bild, seconda la quale il Milan starebbe puntando tutto su Ralf Rangnick, ex Lipsia e attuale osservatore dei NY Red Bulls, con il doppio ruolo di tecnico e allenatore, arrivano smentire dal club di via Aldo Rossi. Secondo il Corriere dello Sport, i piani alti rossoneri hanno negato un interessamento per il 61enne tedesco. In serata, fonti vicine alal proprietà hanno fatto sapere che viceversa c'è grande apprezzamento per il lavoro di Pioli e che, a fine stagione, com'è normale, si farà il punto.

La nostra opinione: al netto di tutte le voci di mercato, la vicenda Rangnick ci offre uno suggerimento interessante: è pronta l'Italia alla figura dell'allenatore-dirigente? In Premier League ci sono stati cicli fortunati come quello di Sir Alex Ferguson allo United o Arsene Wenger all'Arsenal e non è detto che anche nel nostro calcio non possa funzionare. Certo, le società della Serie A, per tradizione, sono legate ad una più ortodossa definizione dei ruoli, ma il futuro potrebbe aprire le porte alla novità. Sarà il Milan l'apripista?