The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Lo Zenit si sveglia nella ripresa, Reggio Emilia crolla in Russia: tutto rimandato a gara 3

A San Pietroburgo i padroni di casa vincono 91-77 in gara 2 e impattano la serie: mercoledì prossimo alle 20.30 al PalaBigi ci sarà in palio la semifinale

Trasferta amara in Russia ma nulla è ancora perduto per la Grissin Bon Reggio Emilia, sconfitta 91-77 dallo Zenit San Pietroburgo in gara 2 della serie dei quarti di finale di Eurocup. La squadra di Max Menetti, protagonista di una partita perfetta tre giorni fa al PalaBigi, non riesce a ripetersi nononostante un buon primo tempo, chiuso avanti 35-39; nella ripresa la forza e le percentuali dei russi si sono alzate e nel quarto periodo è arrivato lo strappo decisivo. Mercoledì prossimo al PalaBigi le due formazioni saranno nuovamente di fronte per la decisiva gara 3: chi vince vola in semifinale!

La partita

L'inizio è tutto della Grissin Bon che si porta sul 13-4, poi lo Zenit rientra grazie all'impatto dalla panchina di Voronov, pareggia sul 15-15 e chiude avanti 20-18 grazie a Kuric e Karasev. Reggio Emilia però non ci sta, White, Reynolds e i due Wright permettono ai biancorossi di restare dinanzi e all'intervallo è +4, 39-35, nonostante Amedeo Della Valle sia rimasto seduto per tutto il secondo periodo a causa di problemi di falli.

Nel terzo quarto la Grissin Bon tocca di nuovo il +6, poi arriva la riscossa di San Pietroburgo: la squadra di coach Karasev alza la fisicità in difesa e trova ritmo in attacco, e vola fino a +7 (61-54). Reggio Emilia però non molla e grazie a due canestri fisici di Reynolds e Julian Wright torna sotto, chiudendo il periodo a -4 (64-60). E' nell'ultimo periodo che lo Zenit spacca la gara, grazie soprattutto alla regia di Griffin: il playmaker innesca i tiratori e i vari Kuric, Voronov e Whittington rispondono firmando il break che porta i russi sul +14 (84-70). E' ancora Kuric, 16 punti, a mettere la bomba che chiude la pratica per il 91-77 finale.

Il migliore è Voronov con 22 punti e 8 rimbalzi, Griffin fa la differenza con 12 punti e 7 assist. A Reggio Emilia, che paga le 14 palle perse e il brutto 3 su 14 da tre, non bastano i 13 punti di Markoishvili e i 13 con 8 rimbalzi di Julian Wright.

Il tabellino

Zenit San Pietroburgo: Reynolds S. 4, Karasev S. 6, Voronov 22, Simonovic 11, Whittington 8, Harper, Griffin 12, Valiev 6, Gordon 4, Kuric 16, Barinov 2, Vikhrov. All. Karasev V..

Grissin Bon Reggio Emilia: Mussini, Della Valle 7, Reynolds 12, White 8, Cervi 4, Candi 5, Markoishvili 13, Wright C. 12, Wright J. 13, Nevels, Llompart 3, De Vico. All. Menetti.