The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Per l’Ucraina la Russia si starebbe preparando a lanciare un’invasione terrestre su larga scala

Poroshenko ha detto in un messaggio televisivo che la mossa è stata necessaria dopo che le navi russe hanno attaccato le navi ucraine al largo della costa della Crimea domenica – una grave escalation di tensioni nella regione.

Il parlamento del paese gli ha concesso speciali poteri di emergenza in alcune aree del paese che considerava più vulnerabili agli attacchi e ha sospeso le elezioni per 30 giorni.

Diversi paesi hanno denunciato con fermezza l’uso della forza da parte della Russia in una condizione di stallo, ma il presidente Trump si è rifiutato di condannare l’aggressione russa.

La Russia ha imputato Kiev di aver pianificato una “provocazione ben ponderata” per poter così giustificare l’imposizione di sanzioni contro la Russia.

L’Ucraina lunedì ha imposto la legge marziale in alcune parti del paese, quando il presidente Petro Poroshenko ha messo in guardia circa la”gravissima” minaccia di attacco da parte delle forze russe.

Poroshenko lunedì ha detto in un messaggio televisivo che la mossa si era resa necessaria dopo che domenica 25 le navi russe hanno attaccato le navi ucraine al largo della costa della Crimea.

“La Russia ha intrapreso una guerra ibrida contro il nostro paese e siamo al quinto anno, ma con un attacco alle barche militari ucraine è passata a una nuova fase di aggressione”, ha detto Poroshenko.

L’Ucraina dice che la Russia ha aperto il fuoco sulla sua flotta e ha sequestrato tre delle sue navi, ferendo almeno sei dei suoi militari. La Russia afferma che le navi sono entrate illegalmente in acque russe e ha dato loro l’avvertimento di tornare indietro.

Poroshenko ha detto nel suo video messaggio che la legge marziale era necessaria in quanto i servizi di intelligence avevano prove che la Russia si stava preparando per una massiccia invasione.

“Qui su diverse pagine c’è una descrizione dettagliata di tutte le forze del nemico situate a una distanza di alcune decine di chilometri dal nostro confine, pronte in qualsiasi momento per un’invasione immediata dell’Ucraina“, ha detto.

Il parlamento del paese gli ha concesso poteri di emergenza nelle aree del paese più vulnerabili agli attacchi e ha sospeso le elezioni per 30 giorni.

I critici hanno affermato che la richiesta di legge marziale di Poroshenko fosse un tentativo di rinviare le elezioni previste per il prossimo anno, anche se i legislatori hanno confermato che le elezioni  si sarebbero svolte come previsto.

Il presidente Donald Trump ha detto che stava lavorando con i leader dell’Ue per valutare la condizione, anche se ha rifiutato di condannare l’aggressione russa. Il Segretario di Stato Mike Pompeo ha definito l’incidente “una pericolosa escalation” e una violazione del diritto internazionale, e ha invitato entrambi i paesi a fare attenzione.

Diversi paesi, tra cui la Gran Bretagna, Francia, Polonia, Danimarca e Canada, hanno denunciato l’uso della forza da parte della Russia. Anche la Ue, per bocca dell’Alto rappresentante Federica Mogherini, ha condannato ‘l’aggressione’ russa, mentre il ministro degli esteri italiano Enzo Moavero Milanesi si è detto preoccupato per il azzardo escalation.

La Russia ha costantemente aumentato il controllo sulla penisola di Crimea, che è stata annessa nel 2014. L’impasse di domenica ha superato i limiti dopo che la Russia ha usato una grande petroliera per bloccare il passaggio attraverso lo Stretto di Kerch – l’unico punto di accesso al Mar d’Azov, che è condiviso da Ucraina e Russia.

Il Mar d’Azov è stato un punto di svolta nel conflitto tra i due paesi. A maggio, la Russia ha completato la costruzione di un imponente ponte lungo 18 chilometri che collega la penisola di Crimea alla Russia continentale.

Il ministero degli Esteri russo ha imputato l’Ucraina di “una provocazione ben ponderata” per giustificare l’imposizione di sanzioni contro di loro. La Russia ha anche affermato che Kiev stava lavorando insieme a Stati Uniti e Unione Europea e ha annunciato “gravi conseguenze”.