The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Caso confermato di peste bubbonica in Mongolia

I procuratori russi hanno richiesto una pena detentiva di 18 anni per l’ex marine americano Paul Whelan, con l’accusa di spionaggio per i servizi segreti occidentali, l’ultimo giorno del suo processo a Mosca.

L’imputato di origine canadese, che detiene il passaporto di quattro paesi, è stato arrestato a Mosca alla fine del 2018, dopo aver riferito di aver ricevuto un’unità flash con materiale classificato da un conoscente russo. Il suo avvocato insiste che Whelan è innocente.

Nella sua dichiarazione finale al tribunale, il cinquantenne ha ribadito di non essere una spia e ha chiesto un’liberazione, secondo il servizio stampa della corte cittadina di Mosca.

I pubblici ministeri ritengono di avere un caso valido e stanno spingendo Whelan a trascorrere del tempo in una struttura ad alta sicurezza.

Il processo è stato condotto a porte chiuse e ha ricevuto meno copertura mediatica occidentale rispetto ai precedenti casi di spionaggio che coinvolgono la Russia e gli Stati Uniti.

Il tribunale dovrebbe emettere la sentenza a metà giugno. Whelan è stato un visitatore abituale in Russia dalla metà degli anni 2000, e secondo quanto riferito è stato contrassegnato in rosso come una possibile risorsa di intelligence diversi anni prima del suo arresto.