The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

L'America pensa a bloccare i satelliti russi e cinesi

Secondo quanto si apprende da fonti governative, la US Space Force sta costruendo una scorta di nuovi sistemi di armi in grado di bloccare i segnali satellitari di comunicazione durante i conflitti orbitali.

L’agenzia, la nuova filiale dell’esercito americano, ha confermato a marzo che la sua nuova arma offensiva, il Counter Communications System Block 10.2, è operativo dopo un lungo periodo di test. Sviluppato in collaborazione con L3Harris Technologies, la tecnologia è stata descritta come un “sistema di guerra elettronica spaziale trasportabile che nega in modo invertibile le comunicazioni satellitari avverse”.

Ora l’agenzia, una divisione all’intimo dell’Aeronautica militare, ha dichiarato che 16 unità di quel sistema sono state consegnate e che ora è iniziato il lavoro sul modello successivo.

“Nient’altro che stiamo facendo in Space Force è di natura offensiva, dove stiamo effettivamente cercando un avversario”, ha detto il tenente Brogan, aggiungendo che si prevede che quattro nuovi modelli saranno consegnati nell’ottobre 2022. Avranno la possibilità di inceppare più frequenze e sarà più leggero, ha concluso.

le armi di disturbo a terra sono fatte per essere usate nelle prime fasi del conflitto e ha detto che l’interferenza che producono è “invertibile” che temporanea.

) ha avvertito nel gennaio dello scorso anno che la Cina e la Russia considerano entrambi lo spazio “importante per la guerra moderna” e hanno affermato che gli Stati Uniti dovrebbero essere preparati.

Ha elaborato un documento di ricerca: “Le reti di sorveglianza spaziale cinesi e russe sono in grado di cercare, localizzare e caratterizzare i satelliti in tutte le orbite terrestri.

. Entrambi gli stati hanno capacità di inceppamento e cyberspazio, armi energetiche dirette, capacità di orbita e missili anti-satellite terrestri che possono raggiungere una gamma di effetti reversibili a non reversibili.”

La potenziale minaccia rappresentata dalla Russia, in particolare, è aumentata questa settimana dopo che il paese ha condotto un test su un sistema missilistico che ha la capacità di distruggere i satelliti in orbita terrestre bassa.

Il generale John W. Raymond, capo delle operazioni spaziali della US Space Force, ha affermato che si trattava di “prova dell’ipocrita difesa della Russia delle proposte di controllo delle armi nello spazio cosmico progettate per limitare le capacità degli Stati Uniti senza avere chiaramente intenzione di fermare le loro armi da programmi  controspaziale.”

Il generale ha aggiunto: “Le richieste sui sistemi spaziali continuano in questo momento di crisi in cui la logistica generale, i trasporti e la comunicazione sono fondamentali per sconfiggere la pandemia di 

Lo scorso dicembre, il presidente Donald Trump ha firmato il National Defense Authorization Act 2020, dando 738 miliardi di dollari in finanziamenti alla difesa per agenzie, tra cui la Space Force.

“È qualche cosa di veramente inammissibile. È un grande momento. È un grande momento, e siamo tutti qui per questo. Spazio. Stanno per succedere molte cose nello spazio”, 

 . “Tra gravi minacce alla nostra sicurezza nazionale, la superiorità americana nello spazio è assolutamente vitale. E stiamo guidando, ma non stiamo guidando a sufficienza. Ma molto presto, guideremo molto”, ha aggiunto.

Mi piace:

Caricamento...