The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Imprenditore: «Dati falsi, con i tamponi in Russia i morti sarebbero di più»

Se facessero i tamponi a tutti sono sicuro che i numeri delle vittime aumenterebbero a dismisura, ma forse a noi potrebbe averci salvato il nostro forte sistema immunitario

«Qui in Russia il 31 marzo è stato dichiarato il regime di autoisolamento, non una vera contumacia come da voi», racconta Yury Yudich, direttore di un’agenzia di produzione che organizza eventi in tutta la Russia, e aggiunge: «Il regime di autoisolamento era solamente raccomandato, ma quasi tutti hanno seguito le regole». Come in Italia, per uscire di casa ci doveva essere un motivo importante: salute, lavoro, spesa, o passeggiata con il cane entro i centro metri dall’abitazione. Nelle 46 regioni del paese tuttavia le autorità locali hanno avuto una certa autonomia nel rendere il regime più o meno duro, a seconda dei numeri dei contagi.

. Dalle grandi città come Mosca e San Pietroburgo, in cui i numeri preoccupano di più, non è ancora consentito muoversi. Nel resto del paese, invece, da ieri si sta tornando alla normalità ed è consentito spostarsi tra regioni a basso tasso di contagi. I russi che vivono in quelle aree ormai possono tranquillamente uscire di casa, passeggiare, fare acquisti e incappare i propri amici.